Papa Francesco in diretta
“Tutta la vita è un pellegrinaggio”

MACERATA-LORETO - Per la prima volta un Pontefice telefona e saluta i fedeli presenti allo stadio Helvia Recina: "Lasciatevi guidare da Gesù. E non fatevi rubare la speranza, è il Signore che ve la dà". Poi fa gli auguri al Cardinal Ouellet e lascia intendere una sua futura presenza alla prossima edizione: "Nessuna cosa è impossibile per Dio..."
- caricamento letture

Pellegrinaggio_2013_00

Pellegrinaggio_2013 (46)di Filippo Ciccarelli

(Foto-servizio di Lucrezia Benfatto)

“Carissimi giovani amici, buonasera! So che siete tanti, decine di migliaia arrivati da ogni parte dell’Italia e dall’estero per questo trentacinquesimo pellegrinaggio a piedi a Loreto. Vi saluto ad uno ad uno. Approfitto per fare gli auguri al cardinale Ouellet, perché oggi è il suo compleanno. So che camminerete per 28 chilometri tutta la notte, cantando insieme, recitando il rosario. E’ bello questo, perché è il paradigma della vita, tutta la vita è un pellegrinaggio…”. Parola di Jorge Mario Bergoglio, il Vescovo di Roma, come si è definito subito dopo l’elezione al soglio di Pietro. Papa Francesco chiama, una folla in trepidante attesa riunita allo stadio Helvia Recina di Macerata risponde. E lo abbraccia con un applauso fragoroso ma breve, perché il Papa ha ancora tanto da dire. “L’importante è l’incontro con Gesù, l’incontro con lui ci dà la fede, è proprio lui che ce la dà. Lasciatevi guidare da Gesù, siate aperti alle sorprese di Dio, nulla gli è impossibile. Il Signore si potrebbe chiamare il Signore delle sorprese. Altrimenti come si spiegherebbe che nel 1978 eravate 300 e lo scorso anno novantamila?”. Il Papa ha poi invitato tutti quanti a pregare per l’altro: Pellegrinaggio_2013 (51)“quando sarete stanchi pensate a questo. Pregate perché ciascuno di voi possa riconoscere la propria umanità e quella di Cristo. Il tema che avete questa notte si riferisce a questo. Andate avanti con la speranza, e per favore non lasciatevela rubare. E’ il signore che ve la dà! Buona Messa, buon Pellegrinaggio, che Dio vi benedica e pregate per me!”.

In chiusura c’è stato un simpatico dialogo tra Monsignor Giancarlo Vecerrica, Vescovo della Diocesi di Matelica e Fabriano: il Papa ha ribadito gli auguri di compleanno per il Cardinale Marc Ouellet, che ha celebrato la messa allo stadio, e allora Vecerrica ha osservato: “Lei vuole molto bene ai suoi cardinali!”. Papa Francesco ha risposto: “Ma oggi lo faccio lavorare!”. Dopo la benedizione a tutti i pellegrini, Monsignor Vecerrica ha chiesto se, in futuro, Papa Francesco potesse essere presente a Macerata per officiare la messa, e il Pontefice gli ha risposto: “nessuna cosa è impossibile a Dio…”.

Pellegrinaggio_2013 (48)

Pellegrinaggio_2013Prega per la famiglia e per la salute il popolo radunato a Macerata, sugli spalti e sul prato dello stadio Helvia Recina. E, soprattutto, per il lavoro: tra le decine di migliaia di fedeli ci sono anche i lavoratori dell’Indesit, finiti in mezzo alla strada nello spazio di una riunione del Consiglio d’Amministrazione, guidato dall’ad e nuovo presidente Marco Milani. Lo aveva detto Monsignor Giancarlo Vecerrica, vescovo della Diocesi di Matelica e Fabriano: “Quest’anno pregheremo per loro”. C’è bisogno di speranza, di pensare che le preghiere vengano ascoltate ed esaudite. Ma c’è anche tanta forza nelle persone che orgogliosamente sfoggiano il cappellino giallo, blu o verde del pellegrino. E’ infatti la forza la forza della fede spinge giovani e meno giovani, matricole e habitué del cammino a percorrere quei chilometri, poco meno di trenta, che separano la città mariana di Macerata alla Santa Casa di Loreto. “Ogni anno è un’emozione diversa”, di dice chi viene qui da 20 anni. Marchigiani e lombardi sono i più rappresentati, ma non mancano abruzzesi, veneti e anche gruppi provenienti dalla Svizzera.

Pellegrinaggio_2013 (17)Papa Francesco e la sua telefonata rappresentano il momento più emozionante; forse il Papa avrebbe voluto essere fisicamente presente, quando ha detto “aspettatemi!”, perché spesso ha abituato la sicurezza a dei fuoriprogramma per salutare i fedeli ed abbracciarli. Ma organizzare un servizio di sicurezza in così poco tempo era praticamente impossibile. Il Papa, comunque, è riuscito ad essere più presente con il popolo del pellegrinaggio di quanto non abbia mai fatto un Pontefice. Una telefonata in diretta, con un dialogo a tu per tu con le decine di migliaia di fedeli è un evento storico per Macerata e per la storia del pellegrinaggio, che testimonia la portata rivoluzionaria anche in campo comunicativo del primo papa a chiamarsi Francesco.

***

Pellegrinaggio_2013 (47)
Pellegrinaggio_2013 (43)La trascrizione integrale della telefonata di Papa Francesco:

Papa Francesco: “Pronto, come sta lei, bene?” 

(Applauso)

Mons. Vecerrica: ” E’ l’applauso dei fedeli, dei vescovi, delle autorità, sono migliaia di giovani Santo Padre!”

Papa Francesco: “Grazie tante! Carissimi giovani amici buona sera. So che siete tanti allo stadio di Macerata, decine di migliaia, arrivati da ogni parte dell’Italia e anche dall’estero per questo XXXV Pellegrinaggio a piedi a Loreto, proposto a tutti voi da Comunione e Liberazione. Vi saluto ad uno ad uno e in particolare sua eminenza il Cardinal Marc Ouellet, pche tra poco celebrerà la Santa messa. Anche proficua occasione per fargli gli auguri di compleanno, perché oggi è il suo compleanno; saluto anche i vescovi delle Marche.
Pellegrinaggio_2013 (36)So che camminerete per 28 chilometri tutta la notte, recitando il Santo rosario, cantando insieme, guidati. E’ bello questo perché è il paradigma della vita. Tutta la vita è un pellegrinaggio. L’importante è l’incontro con Gesù in questa strada della vita, l’incontro con lui, e questo ti dà la fede, perché è proprio lui che te la dà. Lasciatevi guidare da Gesù lasciatevi guidare da Gesù. Tante volte anche per noi la fede è un presupposto ovvio del vivere, diciamo “io credo in Dio” e va bene, ma come vivi tu questo nella strada della vita? E’ necessario che la fede diventi un’esperienza presente. Quando ci incontriamo, quando incontriamo il Signore egli ci sorprende. Il Signore si può chiamare il “Signore delle sorprese”. Siate aperti alle sorprese di Dio. Anche per voi l’avvenimento di questa notte che ogni anno cresce è una sorpresa, è il segno che nulla è impossibile a Dio. Come spiegare altrimenti che da 300 che eravate nel 1978, siete diventati lo scorso anno 90mila. Anche voi potete appoggiarvi tutti su Gesù, su questa presenza così affascinante e attraente. Quando vi sentirete stanchi e vi verrà la tentazione di andare per conto vostro pensate a questo: ripetete il vostro sì, pregate perché ciascuno di voi possa riconoscere nella sua carne piagata nel corpo e nello spirito la sua umanità bisognosa dell’umanità di Cristo, l’unica che Pellegrinaggio_2013 (15)può saziare davvero il desiderio dell’uomo. Il tema che avete scelto per questa notte si riferisce a questo. Andate avanti con speranza, carissimi giovani. Andate avanti con speranza. E per favore non lasciatevi rubare la speranza. E’ il Signore che ce la dà. Buona messa, buon pellegrinaggio e che il Signore vi benedica! Pregate per me.

Vi benedica Dio onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo”.

Mons. Vecerrica: “Pregheremo per voi”.
Papa Francesco: “Ne ho bisogno, eh. Un abbraccio a tutti. E fate gli auguri al Cardinal Ouellet!”.
Mons. Vecerrica: “Lei vuole proprio bene ai suoi cardinali!”
Papa Francesco: “Ma no poverino, stasera lo faccio lavorare!”
Pellegrinaggio_2013 (13)


Pellegrinaggio_2013 (52)
Pellegrinaggio_2013 (50) Pellegrinaggio_2013 (49)
Pellegrinaggio_2013 (45) Pellegrinaggio_2013 (44) Pellegrinaggio_2013 (42) Pellegrinaggio_2013 (41) Pellegrinaggio_2013 (40) Pellegrinaggio_2013 (39) Pellegrinaggio_2013 (38) Pellegrinaggio_2013 (37) Pellegrinaggio_2013 (35) Pellegrinaggio_2013 (34) Pellegrinaggio_2013 (33) Pellegrinaggio_2013 (32) Pellegrinaggio_2013 (31) Pellegrinaggio_2013 (30) Pellegrinaggio_2013 (29) Pellegrinaggio_2013 (28) Pellegrinaggio_2013 (27) Pellegrinaggio_2013 (26) Pellegrinaggio_2013 (25) Pellegrinaggio_2013 (24)

Pellegrinaggio_2013 (23) Pellegrinaggio_2013 (22) Pellegrinaggio_2013 (21)

Pellegrinaggio_2013 (20) Pellegrinaggio_2013 (19) Pellegrinaggio_2013 (18) Pellegrinaggio_2013 (16) Pellegrinaggio_2013 (14) Pellegrinaggio_2013 (13) Pellegrinaggio_2013 (12) Pellegrinaggio_2013 (11) Pellegrinaggio_2013 (10) Pellegrinaggio_2013 (9) Pellegrinaggio_2013 (8) Pellegrinaggio_2013 (7) Pellegrinaggio_2013 (6) Pellegrinaggio_2013 (5) Pellegrinaggio_2013 (4) Pellegrinaggio_2013 (3) Pellegrinaggio_2013 (2)

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X