Macerata: in manette un altro pusher
trovato con 13,5 grammi di cocaina

Il 26enne macedone, già arrestato due volte per droga, è considerato dai Carabinieri tra i principali spacciatori di cocaina della zona ed ha fornitori connazionali gravitanti nella malavita albanese. Si nascondeva in alcune case di Borgo San Giuliano
- caricamento letture

 

La droga seuqestrata dai carabinieri

La droga sequestrata dai carabinieri

 

carabinieri_macerata_arresto_droga (3)La scorsa notte,  tra via Pace e via Pantaleoni a Macerata i militari del Nucleo Operativo Radiomobile durante un servizio antidroga in copertura hanno sorpreso un macedone di 26 anni (A. V. le sue iniziali, i carabinieri ancora non forniscono le generalità) spacciatore pluripregiudicato, residente da alcuni anni a Macerata in possesso di 13,5 grammi di cocaina, preparata in involucri termosaldati a due strati, di cui due più grandi da oltre 5 grammi l’uno.

I carabinieri del Nucleo coadiuvati nelle attività da una pattuglia della Squadra Autoradio del Radiomobile, hanno quindi tratto in arresto il 26enne in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio sostanza stupefacente. Le indagini in atto da una settimana con pedinamenti notturni, hanno permesso di individuare l’uomo, senza fissa dimora, che si nascondeva in case di altre persone in zona borgo San Giuliano per poi uscire ad orari sempre diversi e spacciare cocaina rapidamente in vari punti di incontro in città a più clienti per poi fare subito rientro in un’altra casa, senza così dare punti riferimento certi agli investigatori e muovendosi sempre a piedi, da solo.

L’indagine dei carabinieri ha dimostrato che il macedone è tra i principali spacciatori di cocaina della zona, ed ha fornitori connazionali gravitanti nella malavita albanese. Il quantitativo sequestrato oggi gli avrebbe fruttato, oltre 1000 euro visto che – come accertato – sarebbe stato venduto a micro dosi da 35/40 euro al mezzo grammo. Il macedone è già stato arrestato due volte dai Carabinieri di Macerata nel 2009 e nel 2011 (leggi l’articolo) e dopo aver scontato due periodi di detenzione in carcere è ritornato da qualche tempo all’opera. Si configura per questo l’aggravante della recidività specifica. L’arrestato, è stato portato al Carcere di Ancona – Montacuto a disposizione dell’A.G.

Il giovane arrestato aveva inoltre il permesso di soggiorno scaduto ed è stato segnalato all’Ufficio Immigrazione della Questura di Macerata per l’attivazione della procedura di espulsione dal territorio nazionale.

(redazione CM)

***

Ieri l’ultimo arresto per spaccio di sostenze stupefacenti a Macerata (leggi l’articolo).

carabinieri_macerata_arresto_droga (5)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =