Notte di follia alle Quattro Porte
Ventenne accoltella tre ragazzi al collo

MACERATA - Il ragazzo, Ibrahim Mohammed Abdou El Gharib, è un egiziano già noto alle forze dell'ordine per aver incendiato insieme ad un suo connazionale un'auto a Corridonia. E' stato arrestato dalla polizia questa notte: uno dei giovani aggrediti è stato raggiunto da un fendente alla gola, è salvo per miracolo
- caricamento letture
Il coltello sequestrato dalla polizia

Il coltello sequestrato dalla polizia

4 porte (1)

L’ingresso del locale del centro di Macerata

 

di Filippo Ciccarelli

Poteva finire in tragedia la folle notte di Ibrahim Mohammed Abdou El Gharib Ibrahim, egiziano di 20 anni che, senza un apparente motivo, ha accoltellato tre ragazzi che stavano trascorrendo la serata nel locale “Le Quattro Porte”, in pieno centro a Macerata.

La situazione è degenerata intorno all’1.00: nel mezzo della confusione, il giovane ha estratto un coltello ed ha colpito al collo tre ragazzi. Le vittime dell’aggressione hanno 16, 19 e 20 anni. Una di loro è stata raggiunta da un fendente alla gola, ed è viva per miracolo: la lama non è penetrata in una zona critica e il ragazzo colpito se la caverà con 20 giorni di prognosi.

L’episodio è avvenuto mentre nel locale c’erano un centinaio di persone che stavano partecipando ad una festa. All’arrivo dei poliziotti, che hanno immediatamente arrestato Ibrahim, molti dei presenti che avevano assistito alla scena hanno applaudito. Insieme al tempestivo intervento della Volante sono giunte sul posto alcune ambulanze del 118 di Macerata che hanno soccorso i ragazzi accoltellati. L’autore del folle gesto si trovava in un completo stato di alterazione, probabilmente causato dall’assunzione di droga poco prima di recarsi alla festa: il 20enne non è 4 porte (2)comunque un volto nuovo per la forze dell’ordine.

Gli agenti della Questura lo avevano già arrestato, insieme ad un suo connazionale, lo scorso agosto, quando aveva dato fuoco all’auto di un giovane a Corridonia (leggi l’articolo). Gli investigatori stanno ora ricostruendo la serata di Ibrahim: pare che fosse andato nel locale insieme ad un suo amico, anche lui pregiudicato ma che però non avrebbe avuto alcun ruolo nel parapiglia che è venuto a crearsi in seguito agli accoltellamenti. Gli agenti hanno trovato l’arma usata da Ibrahim, un coltello a serramanico, nascosta sotto un tavolo delle Quattro Porte. In mattinata il Tribunale di Macerata ha convalidato l’arresto del 20enne egiziano.

 

 

 

 

  4 porte (3)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X