Nevica nelle zone montane e collinari
Traffico in tilt a Macerata

ONDATA DI MALTEMPO IN PROVINCIA - Non si segnalano particolari difficoltà alla circolazione, tranne nel capoluogo dove mezzi sprovvisti di pneumatici adatti hanno bloccato le vie di accesso. Netto miglioramento nel pomeriggio
- caricamento letture

Neve_2013_Mc (1)

Neve_2013_Mc (6)La neve – prevista da un’allerta meteo della Protezione Civile (leggi l’articolo) –  è scesa tutta la notte nelle zone montane e collinari della provincia, raggiungendo una media di 20 centimetri. Al momento non si registrano particolari problemi alla viabilità escluso il capoluogo dove molti automobilisti sprovvisti di pneumatici, nelle prime ore della mattinata, adatti hanno reso piuttosto difficile la circolazione. I mezzi intraversati, infatti, hanno bloccato le principali arterie di accesso alla città.
I Vigili del Fuoco sono intervenuti questa mattina per traino mezzi pesanti a Penna San Giovanni e a Macerata. 

Questa mattina le scuole sono rimaste chiuse a San Ginesio.
La perturbazione nevosa, iniziata  ieri pomeriggio (leggi l’articolo) dovrebbe continuare ancora per tutta la giornata per poi attenuarsi in serata.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 13 – «La depressione  – spiega l’Osservatorio Geofisico di Macerata – che ha prodotto le perturbazioni nevose ad alte quote ma soprattutto a carattere liquido ci sta lasciando, spinta da una perturbazione atlantica  che non porterà un ulteriore abbassamento delle temperature. A partire da questa sera si prevedono significative gelate quindi si richiede particolare attenzione agli automobilisti. Domani ci sarà una breve pausa ma poi tornerà la pioggia».
Pochi i disagi nell’entroterra camerinese. I problemi ci sono stati soprattutto nella tarda mattinata. Operative le pattuglie della Polstrada di Camerino che da questa mattina presto hanno prestato soccorso ad alcuni mezzi pesanti rimasti bloccati nei pressi dei Valichi, senza conseguenze particolari. Questa mattina diversi interventi sono stati fatti anche a Camerino, dove un paio di furgoni sono rimasti intraversati. A Camerino caduti circa cinque centimetri di neve.
***

Circolazione difficoltosa in via Mattei a Macerata - Foto di Aldo Tortolini

Circolazione difficoltosa in via Mattei a Macerata – Foto di Aldo Tortolini

La neve ha causato qualche disagio nel resto della regione. Una fitta nevicata ha portato alla chiusura improvvisa di alcuni caselli nel tratto meridionale dell’autostrada A14 nelle Marche, tra cui San Benedetto, Grottammare, Pedaso che sono stati riaperti solo in tarda mattinata. Le auto sono hanno intasato la SS16. Tra gli automobilisti l’on. Amedeo Ciccanti (Udc), indignato per “i fatti assurdi che succedono per un centimetro di neve. Nessuno ci ha avvisato. Abbiamo fatto la fila per poi trovare i caselli chiusi. E’ una vergogna”. Nevica nel resto nella regione, ma la circolazione è regolare.
A Urbino è caduta una quindicina di cm di neve, ma le strade sono pulite e le scuole aperte. Una decina gli interventi per auto bloccate a Fermo, dove le scuole rimarranno chiuse oggi e domani.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 13,30 – Nota del Comune di Macerata:
«Situazione abbastanza fluida per quanto riguarda la viabilità nonostante le precipitazioni nevose che da questa mattina stanno interessando Macerata. Nelle prime ore della giornata sono entrati in azione i mezzi spargisale del Comune mentre con il passare delle ore è stato indispensabile ricorrere anche all’uso degli spazzaneve che hanno provveduto ad eliminare le problematicità che si sono venute a creare in alcuni punti critici della città. Nel caso in cui la situazione dovesse peggiorare, ma le previsioni meteorologiche fanno ben sperare, ulteriori mezzi sono stati allertati per entrare in azione su tutto il territorio comunale.

Si raccomanda ai cittadini la massima prudenza e di utilizzare per i loro spostamenti auto dotate di gomme termiche. L’Amministrazione comunale chiede alla cittadinanza la massima collaborazione onde evitare intralci e problemi che andrebbero a rendere ulteriormente disagevole la situazione».

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 19,30 – Come previsto l’ondata di maltempo e precipitazioni nevose sta lasciando la provincia di Macerata, insistendo invece nelle zone montane del sud delle Marche. La situazione che non ha creato particolari problemi neanche nell’entroterra è in miglioramento. Ora si teme la formazione di ghiaccio durante la notte e le forze dell’ordine invitano gli automobilisti a prestare la massima prudenza. Previsto un innalzamento delle temperature tra domani e domenica, che fara’ scattare l’allerta fiumi, ingrossati dallo scioglimento della neve e dalla pioggia caduta in questi giorni. Per domani sera, breve peggioramento con nuove piogge.

(Redazione Cm)

(Foto di Lucrezia Benfatto)

(Servizio in aggiornamento)

Neve_2013_Mc (9)

Neve_2013_Mc (10)

Neve_2013_Mc (8)

Neve_2013_Mc (7)

Neve_2013_Mc (5) Neve_2013_Mc (4)

Neve_2013_Mc (3)

Neve_2013_Mc (2)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X