Lippi: “La proroga del taxi sociale si deve a questa amministrazione”

La replica: "L’intento era ed è quello di accompagnare gli enti montani verso l’autonoma gestione del servizio"
- caricamento letture
lippi

L'Assessore provinciale Leonardo Lippi

L’assessore provinciale Leonardo Lippi risponde al capogruppo del Pdl Nazareno Agostini (leggi l’articolo):

“Non è certamente il consigliere Nazareno Agostini a dover ricordare l’utilità del servizio “taxi sociale”. Se esso è stato prorogato, infatti, lo si deve proprio a questa Amministrazione provinciale che ha piena consapevolezza dell’importanza di tale servizio di trasporto a favore degli anziani residenti nelle zone montane. Il servizio rappresenta una delle principali risposte ai loro bisogni e il reinvestimento delle economie ha consentito di non farlo sospendere.

L’iniziativa della Giunta provinciale è stata concordata e concertata con le Comunità montane e lo stesso presidente dell’ente montano di Camerino, Scaficchia, ha avuto modo di ringraziare pubblicamente per questo il presidente Pettinari durante una conferenza stampa lunedì scorso.

Non si può trascurare il fatto che l’Amministrazione provinciale di Macerata abbia investito somme rilevanti per l’avvio concreto del progetto taxi sociale, sia attraverso una compartecipazione finanziaria alle spese correnti protrattasi per 3 anni, sia attraverso la compartecipazione con 100 mila euro al progetto della Fondazione Carima per l’acquisto dei veicoli destinati alle Comunità Montane per il trasporto sociale.

Tuttavia, l’intento era ed è quello di accompagnare gli enti montani verso l’autonoma gestione del servizio, intento che si giustifica maggiormente in questa particolare fase di congiuntura economica e nella carenza di risorse nei bilanci di tutti gli enti locali.

Le Comunità Montane – dal canto loro – assumeranno l’impegno di utilizzare nuove modalità per favorire la prosecuzione del servizio senza dipendere in futuro completamente dal finanziamento provinciale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X