La Cingolana vince in rimonta
Montegranaro sconfitto 3-1

ECCELLENZA - Nel recupero decisivi i gol di D'Addazio, Gigli e Cresta
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Cresta

L'attaccante della Cingolana Antonio Cresta subito in gol all'esordio

 

Tutto è bene quello che finisce bene. Ovvero, come dicono a Napoli, “Storta va, deritta vène”. E già, perché per la Cingolana la partita di recupero contro il Montegranaro si era messa proprio in salita. Giusto al 4’ Sanda manovrava sulla sinistra mettendo Mandolesi nella condizione di anticipare Gigli e d’insaccare da breve distanza. Montegranaro sul velluto, Cingolana sulle spine che sarebbero potute diventare addirittura letali se Giulietti al 15’ non avesse prodigiosamente deviato in corner una percussione a botta sicura di Diamanti, ripetendosi al 19’ su Tulli lanciato da Sanda. Passata la buriana, la Cingolana è riuscita, attingendo al proprio spirito di gruppo, a rinfrancarsi, quindi a raddrizzare le sorti della sfida. Al 27’ per una scorrettezza su Cresta (ampiamente positivo il suo debutto stagionale coinciso col quarto ritorno alla Cingolana) l’arbitro ha decretato la punizione eseguita da Simoncelli che ha fatto spiovere nell’area di porta la palla rimbalzata da un avversario verso D’Addazio che non ci ha pensato su due volte a trasformarla in un proiettile imprendibile per Prioletta poi salvato al 43’ dal palo (spiovente di Tombesi) e bravo al 44’ in uscita su Cresta. Nel secondo tempo la Cingolana ha trasformato l’1-1 in 3-1 dopo che Prioletta sembrava avesse evitato la doppia capitolazione parando al 4’ una conclusione di Simoncelli e deviando in corner al 22’un’inzuccata di Giuliani che aveva fatto gridare al gol. Grido duplicato nei successivi 3 minuti: al 23’, su punizione di Simoncelli, Gigli ha fatto secco da due passi in mischia Prioletta e al 25’ su cross di Gigli, Cresta si è avvitato fulminando Prioletta. Per la Cingolana, prima vittoria di quest’anno allo “Spivach”.

il tabellino:

CINGOLANA: Giulietti, Gianfelici, Cacciamani, Massei (17’ st Gigli), Tombesi, D’Addazio, Giuliani (38’ st Clementi), Tomassoni, Cresta, Simoncelli, Marchegiani (29’ st Federici). A disp.: 12 Emiliani, 14 Mancini, 15 Crescimbeni, 18’ Banchetti. Allenatore: Mazzaferro.

MONTEGRANARO: Prioletta, Cento, Viti, Polenta (29’ st Esposito), Boinega (29’ st Garbuglia), Diamanti, Castellano (10’ st Guidi), Bosoni, Sanda, Tulli, Mandolesi. A disp.: 12 Pagliarini, 13 Capriotti, 17 Pettinari, 18 Volpicelli. Allenatore: Minuti squalificato, in panchina Paolo Ciocci.

Arbitro: Frasca di Sulmona (Sorcinelli di Pesaro, Frapiccini di Macerata).

Reti: pt 4’ Mandolesi, 27’ D’Addazio, st 23’ Gigli, 25’ Cresta.

Note: ammoniti Castellano e Polenta. Nella ripresa, al 45’ per un contrasto aereo con D’Addazio si è infortunato Cacciamani che con l’ambulanza della Cri è stato condotto all’ospedale per accertamenti con esito negativo. Calci d’angolo 5-5 (4-2 per il Montegranaro). Circa 250 spettatori. Recuperi: 1 e 5’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X