Incredibile rimonta del Fabriano
sul campo della Cingolana

ECCELLENZA - Da 2-0 a 2-3. Decisiva la doppietta di Federici
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
simoncelli

Michele Simoncelli centrocampista della Cingolana

Passare da un’ipotecata vittoria a una bruciante sconfitta, costuisce una metamorfosi che, pur togliendo allo smacco la tara delle recriminazioni, provoca uno stato d’animo facilmente comprensibile e condivisibile. Questo tipo di sensazioni ha provato la Cingolana che, concluso il primo tempo nitidamente sul 2-0, contro la gagliarda e volitiva Fortitudo Fabrianese ha disputato una ripresa all’insegna dell’approssimazione, subendo decisioni arbitrali che hanno avuto il “clou” nella concessione del rigore con cui gli ospiti hanno perfezionato il 2-1 in 2-2 poi evoluto in 2-3. La Cingolana ha cominciato bene proseguendo meglio. All’8’ Simoncelli ha permesso a Gigli di concludere con una gran botta al volo, imprendibile per il portiere avversario. La Fortitudo produceva gioco, la Cingolana il secondo gol: al 23’ dal versante sinistro Marchegiani ha inviato al centro la palla colpita da Selotto e infilata nel sacco da Simoncelli. Ospiti in contestazione per un presunto off-side non ravvisato dall’assistente Petricciuolo perfettamente in linea con l’azione. La Cingolana ha mantenuto il controllo delle operazioni, però la Fortitudo è divenuta più intraprendente: al 41’ Ferretti, impreciso al 33’ ha azzerato la mira non sorprendendo Giulietti. Nella ripresa si è replicato, ma a favore degli ospiti, quanto capitato all’inizio alla Cingolana: al 6’ Ferretti ha risolto colpendo la parte interna della traversa e recuperando il pallone che, mentre i difensori locali non si raccapezzavano, ha tradotto nel 2-1. Al 21’, il contestato penalty: il contrasto di Tombesi su Ferretti è sembrato veniale, non però all’arbitro che ha sollecitamente indicato il dischetto da cui Federici Matteo ha realizzato. Il pareggio ha forse choccato la Cingolana che al 34’ ha incassato la rete decisiva: De Capua dalla destra ha effettuato un traversone, la palla ha colpito la schiena di Fraternali e per Federici Matteo è divenuta un’opportunità facilmente capitalizzata. Lo stesso Federici al 42’ ha messo Piermattei nella felice condizione per segnare, però il diciannovenne attaccante ha sprecato l’attimo e l’occasione. Al 44’, giù Simoncelli nell’area avversaria tra due difensori: vane le proteste dei locali.

il tabellino:

CINGOLANA: Giulietti, Gianfelici, Cacciamani, Massei, Tombesi, Federici Stefano (9’ st Fraternali), Gigli, Tomassoni, Selotto (20’ st Giuliani), Simoncelli, Marchegiani. A disp.: 12 Emiliani, 14 Crescimbeni, 15 Lippi, 16 Clementi, 18 Banchetti. Allenatore: Mazzaferro.

FORTITUDO FABRIANO: Zallocco, Pierotti, Colucci, La Mantia (1’ st Federici Matteo), Giorgini, Santoni, Cantarini (24’ st Zucca), Giugliano, Ferretti, (40’ st Biocco), De Capua, Piermattei. A disp.: 12 Tamburini, 13 Marchi, 14 Bernardi, 16 Moretti. Allenatore: Vivani.

Arbitro: Guerrieri di Ascoli Piceno (Petricciuolo Eva/Ancona, Evandri/Fermo).

Marcatori: Gigli 8’ pt, Simoncelli 23’ pt, Ferretti 6’ st, Federici 23’ st (su rigore) e 34’ st.

Note: ammoniti Giorgini, la Mantia, Tombesi, Cantarini. Angoli 2-1 (2-0) per la Fortitido Fabrianese. Circa 250 spettatori. Recuperi: 1’ e 5’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X