Lube, missione compiuta
Si va a Verona per la final four

COPPA ITALIA - I biancorossi battono 3-1 Vibo Valentia al Fontescodella. Sabato la semifinale contro Cuneo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

lube8-300x199

di Andrea Busiello

Una Lube sorniona ma vincente strappa il pass per la final four della Coppa Italia in programma a Verona in questo fine settimana e si prepara per la super sfida contro Cuneo di sabato per la semifinale della competizione. Contro Vibo Valentia, menomata dalle assenze di Simeonov, Barone e Fanuli, i biancorossi vincono 3-1 (25-27, 25-17, 25-17, 25-20) al termine di una sfida dove c’è stata partita praticamente solo nel primo set dove i ragazzi di coach Berruto hanno un pò troppo sottovalutato l’impegno. Una volta sciupata l’occasione di andare sull’1-0 (tre le palle set gettate all’aria da Omrcen e soci) la Lube si è rimboccata le maniche e si è qualificata per la semifinale della Coppa Italia. Una cosa è parsa però evidente: con questo livello di gioco difficilmente si potrà battere Cuneo, dunque i biancorossi sabato a Verona dovranno avere un’altra marcia per ottenere poi il pass per la finalissima di domenica.

lube7-300x199

Sugli scudi nella sfida odierna Cristian Savani, nominato a ragion veduta mvp del confronto dal canto dei suoi 24 punti realizzati. Andiamo alla cronaca di una gara giocata dinanzi ad un pubblico un pò troppo tiepido (1.300 i presenti) per la posta in palio. Nel primo set la Lube si sveglia dopo il secondo time out tecnico (12-16) e con due ace di Savani impatta la contesa a quota 20. L’attacco out di Rivera regala il vantaggio ai biancorossi (22-21) che arrivano fino al 24-22 prima di gettare alle ortiche il parziale, chiuso da un attacco out di Podrascanin. La partenza del secondo set non è confortante (5-3 Vibo) e così coach Berruto inserisce Martino in luogo di uno spento Conte; per la Lube inizia la riscossa con il duo Savani-Omrcen sugli scudi. Lo schiacciatore firma il 10-7 ed il 16-11. Il finale di set è controllato agevolmente da Macerata che chiude 25-17.

lube6-300x199

Nel terzo parziale la Lube inserisce il turbo sin da subito ed allora l’ace di Podrascanin vale il 12-6, quello di Vermiglio il 15-7. E’ capitan Omrcen a chiudere il set sul punteggio di 25-17. Quarto parziale molto più combattuto con la Lube che cerca l’allungo (Omrcen, 10-8) ma Anderson la riprende (14-14). Si va un pò a strappi e così l’ace di Savani regala il +3 alla Lube (17-14), Podrascanin piazza due servizi vincenti consecutivi (20-17) e regala alla Lube la passerella finale. L’attacco out di Baroti chiude il match (25-20 il quarto parziale) in favore della Lube che stacca il pass per l’ambita final four di Verona del fine settimana. Sabato 22 gennaio ore 18. Primo crocevia della stagione: chi andrà in finale Cuneo o la Lube?

lube5-300x199

LE PAGELLE DI LUBE-VIBO

SAVANI: 7.5 Votato a ragione mvp del match, gioca sopra le righe in attacco. Da rivedere in ricezione ma i 24 punti, i tre ace ed i due muri possono bastare per battere Vibo.

PAPARONI: 6.5 Prova più che discreta. Come al solito riceve bene ed in maniera pulita e sbaglia pochissimo (1 solo errore). Contro Cuneo dovrà raccogliere le bordate dei vari Nikolov, Parodi, Mastrangelo e Wijsmans: in bocca al lupo Ale!

VERMIGLIO: 7 Realizza 4 punti in una gara dove amministra bene il gioco. Apparte il primo set dove tutta la squadra va ampiamente al di sotto degli standard si dimostra lucido e pronto nei momenti più delicati.

CONTE: 5.5 Non brilla stasera. Due errori al servizio e due soli punti per lui. Si sarà risparmiato per Verona?

lube3-300x199

STANKOVIC: 5.5 Solo un 3/8 in attacco condito da 0 muri. Anche da lui ci si può e deve aspettare di meglio.

MARTINO: 7 Entra in campo al posto di Conte e dimostra che la febbre è passata ampiamente. Assesta la ricezione dei biancorossi ed in attacco si fa trovare pronto. Bravo!

OMRCEN: 7 Su di lui ci si può sempre contare. 53% di positività finale con 19 punti realizzati. Contro Cuneo, sabato, sarà la grande sfida tra due super opposti. Chi la spunterà tra lui e Nikolov?

PODRASCANIN: 7 Chiude con nove punti finali ed i soliti due muri che non mancano mai anche in una serata non propriamente eccellente. Il 67% di percentuale in attacco la dice lunga sulla sua buona prova.

lube4-300x300 lube2-203x300 lube1-300x199



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X