Basket, ruggito del Cus Macerata
Trillini e soci stendono il Lully 64-55

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Squadra-Cus-Basket

La formazione del Cus Macerata

S’è  atteso l’intero girone di andata, ma alla fine è arrivata la prima prestazione convincente da tutti i punti di vista per il nuovo Cus Macerata di coach Palmioli. Chiaramente a partire dal risultato positivo per i cussini, ma anche dall’ottima difesa e soprattutto finalmente da un attacco concreto e, a tratti, anche spettacolare con Orioli e Trillini a sfornare assist per i compagni. I locali partono subito forte e la coppia Fiordomo-Trillini costringe subito il Lully al time-out, rientrati in campo è il gregario-eroe per una sera Serafini (chiuderà con una doppia doppia da 14 punti e 10 rimbalzi) a scavare il primo gap importante della partita con 6 punti in rapida successione. Il primo quarto si chiude sul 24-12 con un 11/19 dal campo dei maceratesi tanto impressionante quanto sorprendente. Nel secondo quarto Galieni prova a riportare sotto gli ospiti, ma Orioli riporta il vantaggio a quote di sicurezza. Si va al riposo sul 33-23. Il terzo quarto è di nuovo in mano esclusiva dei cussini con Orioli e Trillini che deliziano con iniziative personali mandando a segno i loro compagni. Il Cus si presenta quindi all’ultimo quarto con un rassicurante vantaggio di 15 punti che diventano subito 17 grazie ad un indemoniato Orioli. A questo punto, forse per la paura di vincere, forse per una ritrovata aggressività da parte degli avversari, qualcosa si spegne tra i locali: si cominciano a perdere palloni stupidi, in attacco viene meno il cinismo finora dimostrato, Serafini impeccabile fino a questo momento commette 3 falli in rapida successione ed è costretto ad accomodarsi in panchina anzi tempo. Il Lully si ritrova così sorprendentemente a meno 5 a poco più di un minuto dalla fine dell’incontro, come al solito però capitan Trillini si fa carico delle sue responsabilità segnando due pesantissimi liberi che riportano il Cus a 3 possessi di vantaggio, è poi Orioli con un furto degno di Arsenio Lupin a mettere il sigillo definitivo sulla partita. Il Cus si porta così a casa la prima vittoria senza il talismano Di Menno e si inserisce nel foltissimo gruppo delle squadre a 8 punti.

il tabellino:

Cus Macerata 64: Trillini 18, Cerescioli 7, Serafini 14, Iesari, Luciani 2, Fiordomo 5, Core 2, Lapponi, Pierini, Orioli 16.

Lully Basket 55: Morichetti 2, Rabuini 6, Andreano 9, Bovari, Galieni 16, Martucci 10, Spano, Centanni 4, Traini, Sorgoni 8.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X