Al Rione Pace basta Salvucci
L’Abbadiense cede 1-0

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
LEO-CENTIONI-RIONE-PACE

L'attaccante del Rione Pace Leonardo Centioni

di Luigi Labombarda

Successo di misura del Rione Pace contro l’Abbadiense nel big match della 12° giornata del girone G. Agli arancioneri basta la rete del capocannoniere Salvucci, alla quattordicesima marcatura in campionato, per capitalizzare al massimo una prestazione comunque al di sotto delle attese, merito di una buona Abbadiense sempre grintosa e ordinata ma che ha pagato a caro prezzo l’unica sbavatura della sua retroguardia. Si attende ora la risposta della Sefrense, impegnata domani contro il Real Macerata, per sapere se questa vittoria (la settima consecutiva) consentirà al Rione Pace di mantenere il vantaggio sull’inseguitrice Sefrense. Per l’Abbadiense è invece la terza sconfitta in campionato.

LA CRONACA – Il Rione Pace si schiera con il 4-4-2, il partner d’attacco di Salvucci è Centioni, mentre la coppia centrale in difesa è Oro-Animento (problemi fisici per Ciccarelli che resta in panca). Stesso schieramento quello adottato dal mister Lupetti (squalificato e quindi in tribuna) per gli ospiti, con il lungo Antolini ed il brevilineo Giannangeli in avanti, ed è proprio quest’ultimo a rendersi pericoloso per primo al 5’ con una conclusione di sinistro parata a terra da Gentili. Due minuti dopo Ruani scatta sulla fascia sinistra e crossa in area, Gentili in uscita manca la presa ma Giannangeli non ne approfitta e così la sfera termina sul fondo. I padroni di casa non riescono ad imbastire manovre pericolose, Salvucci allora fa tutto da solo al 14’ raccogliendo un lancio e calciando con il piede mancino in piena velocità ma la palla schizza altissima sopra la traversa. L’Abbadiense insiste: Benedetti riceve palla da una rimessa laterale e va al cross, la palla è talmente in avanti che impegna Gentili, costretto ad alzarla sopra il montante. Sull’angolo successivo, Medei calcia direttamente sul primo palo ed il portiere arancionero devia la traiettoria; subito dopo Antolini tocca di testa per Ruani, inseritosi verso il secondo palo, ma la sua conclusione non trova lo specchio della porta. Dopo tutte queste opportunità mancate dagli ospiti, il Rione Pace colpisce: Trinchieri recupera sulla trequarti di campo un disimpegno della difesa giallo-verde, irrompe in area dalla sinistra e mette un pallone basso al centro dove i difensori hanno perso la marcatura di Salvucci. Per il n° 9 a questo punto è facile trafiggere Guglielmi con la rete che deciderà l’incontro. L’Abbadiense non si scompone e continua a cercare la profondità con le sue punte, supportate sulle fasce da Borghiani e Ruani. Al 41’ Medei ci prova su punizione ma Gentili è ben appostato e para con sicurezza; su capovolgimento di fronte, Di Buò tenta da fuori area ma il suo destro colpisce solo l’esterno della rete. Nel minuto di recupero del primo tempo Calamante batte una punizione tesa nel cuore dell’area, il compagno di reparto Lazemetaj si tuffa di testa ma sfiora soltanto il pallone e non trova la porta. Nella prima metà del secondo tempo il Rione Pace tenta più volte di siglare il raddoppio. Al 53’ Nardi si accentra dalla fascia sinistra e tira, il pallone termina di poco a lato. Al 57’ c’è un’azione confusa in area di rigore degli ospiti, con la palla che sguscia e arriva tra i piedi di un libero Salvucci ma sulla sua conclusione ravvicinata di sinistro c’è la grande risposta di Gionata Guglielmi con i pugni. Intorno al 65’ il portiere dell’Abbadiense è ancora ben attento su due calci di punizione, prima di Nardi deviato in corner, poi di Petrini bloccato centralmente. Al 68’ c’è un’enorme opportunità per l’Abbadiense di pareggiare l’incontro: l’arbitro fischia una punizione a due nell’area di rigore del Rione Pace, addirittura a poco più di un metro dalla linea di porta (valutando un controllo di piede di Trinchieri, bloccato da Gentili, come un retropassaggio). Tutta la formazione del Rione Pace si posiziona sulla linea di porta, tira Antolini ma Gentili è bravo a respingere la punizione. Pochi minuti dopo, al 71’, Nardi segna un gran gol da lontano trafiggendo Guglielmi sul primo palo ma l’arbitro annulla per un offside di Centioni, giudicato sulla traiettoria del pallone in disturbo al portiere. Negli ultimi minuti della gara l’Abbadiense, in superiorità numerica per l’espulsione di Berozzi (causa proteste), si riversa in avanti alla ricerca del pari: all’84’ azione in velocità con scambi di prima intenzione Capomasi-Antolini-Ruani, il tiro di quest’ultimo è alto. Al 90’ punizione di Medei, Antolini di testa pizzica la sfera che giunge in area a Capomasi ma il tiro al volo finisce alto. Ultima opportunità per Medei nel recupero, anche questa fallita. Finisce così 1-0 una partita in cui gli ospiti, con un pizzico di lucidità in più, avrebbero potuto conquistare un punto ma questo Rione Pace ha tutte le carte in regola per condurre da leader il girone.

IL MIGLIORE: Francesco Animento (Rione Pace). Prestazione senza sbavature per il difensore centrale, attento su ogni pallone in difesa e nella marcatura prima di Giannangeli, poi di Capomasi.

il tabellino:

RIONE PACE: Gentili 6,5, Berozzi 5,5, Corsalini 6, Oro 6, Animento 7, Trinchieri 6,5, Di Buò 6, Petrini 7, Salvucci 7 (dal 92’ Calò sv), Nardi 6,5 (dall’80’ Pompei sv), Centioni 6,5 (dal 72’ Leonardi 6). A disp. Ciccarelli, Giannandrea, Bettucci. All. Montenovo.
ABBADIENSE: Guglielmi 6,5, Tasso 6 (dal 77’ Ricci sv), Pizzichini 5,5, Benedetti 6 (dal 66’ Caciorgna 5,5), Lazemetaj 6, Calamante 6, Borghiani 5,5 (dal 75’ Cipolletti sv), Ruani M. 6,5, Giannangeli 5,5 (dal 54’ Capomasi 6), Medei 6, Antolini 6. A disp. Incicco, Ruani S. Rapari.
ARBITRO: Massimiliano Polci di Macerata
RETI: 24’ Salvucci
NOTE: angoli 9-5. Ammoniti Gentili, Berozzi, Animento, Trinchieri e Centioni (Rione Pace), Tasso e Pizzichini (Abbadiense). Espulso al 72’ Berozzi (Rione Pace) per proteste. Recuperi 1’ p.t. – 5’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X