Beffato lo Junior Portorecanati
Magnani trascina la Settempeda

IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SECONDA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Magnani-Jacopo

Jacopo Magnani, attaccante della Settempeda

di Federico Bettucci

Turno favorevole al Casette Verdini quello numero 12 del campionato di Seconda categoria girone E. La formazione di Ruffini guadagna due punti pesantissimi su Villa Musone ed Helvia Recina e si accoda proprio a queste due. Il torneo resta incerto ed emozionante, le prime tre sono tutte distanziate di un misero punto (Villa Musone 28, Helvia Recina 27 e Casette Verdini 26) e si daranno battaglia fino alla fine. Gli amaranto erano chiamati a rompere l’imbattibilità dell’Appignanese e a scardinare la sua difesa di ferro e ce l’hanno fatta con un secco 2-0 che lascia un po’ indietro in graduatoria la compagine di Giovagnetti, ora a meno 5 dalla cima. I sigilli sono di Papasodaro (11° centro), con un bel pallonetto, in avvio e di Carletta (subentrato proprio a Papasodaro) con un tiro da fuori area in chiusura. In mezzo una buona prova degli ospiti, fermati più volte da Fabiani. Lo scontro diretto tra le prime si chiude sul 2-2, risultato che lascia l’amaro in bocca all’Helvia Recina, due volte avanti con Agnetti e due volte ripresa, e gara che ha avuto al seguito numerose polemiche arbitrali che hanno fatto infuriare la società arancionera. Pareggio beffa per l’Aries Trodica, che a 5 minuti dal termine, in vantaggio 2-0 in casa del Real Porto pregusta i tre punti, ma che si fa infilare due volte allo scadere, vanificando così le reti di Cicchinè e Pavlov. Beffa ancor più atroce è quella che subisce lo Junior Portorecanati, che nel primo tempo domina 3-1 (doppietta di Cappella) sul terreno della Vigor Castefidardo ma nella ripresa crolla, perdendo 4-3. Lo scontro salvezza di Recanati tra il Csi e l’Ediartis Cingvlum finisce a reti bianche dopo 90 minuti nei quali i portieri non hanno avuto molto da fare, mentre l’Acm Sambucheto resiste solo 50 minuti in casa della Nuova Folgore e finisce per perdere 2-0 e rimanere in coda a quota 7, a meno 3 da Csi ed Ediartis. Tra 4 giorni Aries Trodica-Villa Musone, Helvia Recina-Atletico Ancona e Ediartis-Casette Verdini. Nel girone F la classifica prova leggermente ad allungarsi, dopo i successi delle prime sei e l’unico punticino raccolto in totale dalle ultime quattro. Il Serralta, capolista ormai da diverse giornate (sempre miglior retroguardia), espugna il difficile terreno del Muccia vincendo 3-1 dopo essere anche passato in svantaggio: a Carnevale replicano Picirchiani, Gigli e Carbone e così il team di Biciuffi torna al successo dopo due pareggi, salendo a 24 punti. Un passetto più dietro i Giovani Tolentino, che ormai non fanno più notizia. L’undici di Mercanti supera anche la quotata Folgore Castelraimondo per 3-1: risultato che non è mai in discussione con Muscolini, Botta e Maccari. Riassapora la vittoria la Settempeda (meno 3 dalla vetta), che sul proprio campo ha la meglio di misura (2-1) di un Pievebovigliana in crisi di risultati: il protagonista è Magnani che stende gli avversari con una doppietta, prima dell’inutile rete di Mamudi. Per la seconda giornata di fila è un classe ’93 l’eroe in casa Caldarola: Bianchini con una doppietta abbatte la Nuova Dimensione, ora ultima con Juve Club e Palombese, 3-1 il finale che conferma anche come la squadra di Mora, ora quarta, abbia in casa un ruolino da primato, lo stesso del Serralta. Nell’altro “posticipo” domenicale il San Claudio coglie tre punti più facili del previsto ad Urbisaglia. Doppietta di Principi dopo un ottimo primo tempo dei ragazzi di Bernabei, mentre i locali nella ripresa rimangono anche in 9 uomini per i rossi a Mugianesi e Governatori. Una lunghezza dietro il San Claudio troviamo la Belfortese, che porta a casa tre punti da un campo ostico come quello dello Juve Club, la cui porta era anche inviolata da tempo. Vittoria all’inglese grazie all’ex Mari e a Rocci, entrambi in avvio, e passivo forse eccessivamente severo per i bianconeri di Giacconi. La quarta vittoria esterna di giornata (statistica insolita) è dell’Elfa Tolentino, una delle squadre più in forma, l’unica a vincere tra le ultime dieci, che sconfigge gli Amatori con una rete per tempo: Bussolotto di rapina e Prosperi, migliore in campo, in contropiede. Partita emozionante con tre rossi, di cui due tra i tolentinati. L’unico pari è quello tra Sarnano (terzo nulla di fatto consecutivo) e Palombese, che può recriminare per una traversa colpita. La tredicesima giornata propone lo scontro al vertice tra Serralta e Caldarola. Nel girone G cadono sia Telusiano (1-4 in casa della Vigor S.Elpidio) che Villa 2003 (1-2 interno contro la New Generation).

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Jacopo Magnani (Settempeda). Squalificato Tiranti, ci pensa lui a consegnare i tre punti alla sua squadra. Contro il Pievebovigliana nel primo tempo un potente destro da fuori area, nella ripresa un delicato tocco a giro, sempre di destro. Doppietta che consente ai sanseverinati di rimanere in contatto con le prime della classe.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA IN SECONDA CATEGORIA:

1 – Fabiani (Casette Verdini)
2 – Dalloro S. (San Claudio)
3 – Granollers (Caldarola)
4 – Ruffini (Casette Verdini)
5 – Bianchini (Caldarola)
6 – Cicchinè (Aries Trodica)
7 – Prosperi (Elfa Tolentino)
8 – Carbone (Serralta)
9 – Principi (San Claudio)
10 – Magnani (Settempeda)
11 – Agnetti (Helvia Recina)
All: Bernabei (San Claudio)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X