Allievi, Maceratese-Vis Pesaro 2-1
Biancorossi più vicini alla finale regionale

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

maceratese-allievi-regionali

E’ appena suonato il gong che sancisce la fine del primo round della semifinale regionale categoria Allievi tra Fulgor e Vis Pesaro. A guidare le ostilità è la Maceratese (nella foto), che batte in rimonta per 2-1 la compagine pesarese e pone una decisa ipoteca sulla conquista della finalissima di domenica 23 maggio. Sotto un cielo grigio e in un terreno reso pesante dalla fitta pioggia caduta in questi giorni su Macerata, la banda di Pettinari sfoderava una prova grintosa e prudente che al fischio finale risultava vincente. Eroi di giornata i soliti noti: quell’Andrea Capenti sempre decisivo nelle gare che contano, e il capitano, Andrea Bruno, giocatore di una classe pregiata e sopraffina, pezzo pregiato di una società che dimostra ancora una volta di avere nel suo bagaglio gente di caratura elevata e rivelatosi autentico bomber nelle ultime apparizioni con ben 4 centri in 6 gare. Pettinari mandava in campo una formazione spregiudicata con Ortenzi tra i pali, Cingolani e Mancini Marco difensori esterni (quest’ultimo adattato nell’occasione per l’assenza del gemello Luca), Russi e Bruno centrali, Tartuferi diga di centrocampo accanto ad un Serrani formato eccellenza, Romaski e Amarildo i due esterni alti, Capenti Andrea e Raponi le due punte. E pensare che l’inizio sembrava il preludio di una disfatta. Era solo il 5’ minuto infatti, quando il numero 9 ospite spediva sotto al sette alla destra del portiere Ortenzi un perfetto calcio di punizione dal limite. Ma Bruno e compagni non si perdevano d’animo e giungevano al pareggio dieci minuti più tardi con un diagonale secco di Capenti. La partita iniziava a pendere dalla parte biancorossa fino a prendere una piega decisiva con la zampata vincente di capitan Bruno su azione da fermo. I biancorossi avevano successivamente la possibilità di triplicare più volte ma la difesa ospite reggeva bene. Un solo pericolo verso la porta di Ortenzi che deviava in angolo con un bel volo un destro dalla distanza di Mazza. Al fischio finale festa moderata in casa Fulgor, che porta  a casa il primo round ma deve già pensare al ritorno di mercoledi a Pesaro,i n un “Benelli” stile Bombonera.
FULGOR MACERATESE: Ortenzi, Cingolani, Russi, Tartuferi, Mancini, M.Bruno, Amarildo, Serrani, Raponi, Capenti, Romaski  All: Pettinari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X