Silenzi: “La vendita dell’ex Liceo
è una rapina ai danni di Civitanova”

L'ex presidente della Provincia contro la scelta dell'attuale Amministrazione

- caricamento letture

silenzi-pathos

di Laura Boccanera

“La vendita dell’ex liceo scientifico è una rapina ai danni di Civitanova e una prova di forza per penalizzare la città”. E’ un attacco senza se e senza ma quello che l’ex presidente della provincia Giulio Silenzi scaglia contro l’amministrazione provinciale e contro i consiglieri civitanovesi della maggioranza. Al centro della discussione il piano di sviluppo per l’area nord: <<la scelta di vendere è incomprensibile – dichiara Silenzi – e non giustificata da una reale necessità economica. Il bilancio provinciale è sano e vendere l’ex liceo per realizzare il centro per l’impiego di Tolentino è una storia che non sta in piedi e che è resa ancora più amara dal fatto che in bilancio per Civitanova non c’è un euro>>. Secondo Silenzi le conseguenze di una scelta solo politica sarebbero catastrofiche per la viabilità di quell’area che da piano regolatore ha una destinazione commerciale e che quindi presumibilmente verrebbe acquistata da un privato per un piano di sviluppo speculativo. <<E’ una vera e propria presa in giro ai danni dei cittadini -continua Silenzi – tanto più per il fatto che nel programma di mandato, elaborato in una elegante pubblicazione in 100 copie costate complessivamente 10mila euro, si dice chiaramente che la provincia avrebbe riqualificato l’area con  spazi verdi, parcheggi e laboratori dedicati alle attività formative e giovanili, proposta che era stata inoltrata anche nel 2008 dal sindaco Mobili che chiedeva parcheggi a sostegno del turismo>>. Da qui la proposta di una raccolta firme per tutto il quartiere per sensibilizzare e adeguatamente informare della situazione la cittadinanza e per richiedere che la provincia tolga l’area dell’ex liceo dai beni in dismissione: <<faccio un appello anche agli elettori di centrodestra -conclude Silenzi – che hanno votato un programma e che ora invece vengono presi in giro, affinchè facciano sentire anche la loro voce>>.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X