Sprint salvezza per la Maceratese
Biagio Nazzaro superata con un 2 a 0

Eccellenza - Decisive per i biancorossi le reti di Landolfi e Settecase
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

maceratese_biagio_nazzaro_1-236x300

di Eros Mandolesi

Vittoria doveva essere e vittoria è  stata. La Maceratese sotto una pioggia copiosa, sfrutta al meglio il fattore campo e batte 2 a 0 il Biagio Nazzaro nello scontro salvezza valido per la permanenza nel campionato di Eccellenza. Fulgor Maceratese che si presenta con il 4-2-3-1 con Potaqui e Iuvalè esterni alti e Landolfi unica punta. Biagio Nazzaro che invece si presenta con il classico 4-4-2 con Santoni e Crocieri spine nel fianco per la difesa biancorossa. La cronaca: Al 4’ colpo di testa di Potaqui su cross di Iuvalè deviato in angolo da Martelli. Al 17’ bella azione del Biagio con Santoni che mette in mezzo per l’occorrente Gualtieri che da buona posizione spreca alto sopra la traversa. Al 30’ bel tiro da fuori di Crocieri deviato in angolo da Gentili che poi si ripete sugli sviluppi del corner con una bella parata sul colpo di testa di Mansi. Quattro minuti più tardi, si fa viva la Maceratese con una bella punizione calciata da Iuvalè dai venticinque metri che sfiora il palo alla destra di Martelli. Prima frazione di gioco che si chiude con una sterile predominanza territoriale dei rossoblu ma poche occasioni da rete. Maceratese accorta in difesa pronta a sfruttare gli spazi con

maceratese_biagio_nazzaro_2-300x196

ripartenze veloci alcune delle quali non andate in porto per alcuni offside discutibili segnalati dall’assistente che hanno fatto scaldare gli animi del pubblico presente. La seconda parte del match, inizia sulla falsa riga del primo tempo con ritmi blandi e poche azioni degne di nota. Il primo tiro della ripresa si vede al 67’ con una conclusione debole da fuori area di Crocieri che non impensierisce Gentili. Al 75’ la Fulgor sblocca il risultato. Prima vera azione da goal con Iuvalè che parte sulla destra, guadagna il fondo e mette in mezzo un traversone basso per l’accorrente Landolfi che da pochi passi mette in rete la palla dell’1 a 0. Grande gioia dei tifosi sugli spalti che meritano un plauso oggi per aver incessantemente sostenuto ed incitato i ragazzi di mister Nocera nella partita più delicata della stagione. Al 91’ Gentili sale in cattedra e salva il risultato con una stupenda parata sul tiro a volo di Cipriani deviato in angolo dal capitano. Minuti finali convulsi per la pressione degli ospiti che però all’ultimo minuto dei quattro di recupero assegnati dall’arbitro Paolini alzano bandiera bianca. Bella azione di Romagnoli che dribla palla al piede due avversari e smarca in area il subentrato Settecase, che ha tutto il tempo di prendere la mira e battere per la seconda volta l’estremo difensore jesino e mette il sigillo ad un match di vitale importanza per il proseguo della stagione.

maceratese_biagio_nazzaro_3-300x258

IL TABELLINO

FULGOR MACERATESE: Gentili, Romagnoli, Borgiani, Stefani (56’ Settecase), Benfatto, Chiavarini (82’ Ramadori), Iuvalè, Figueroa, Landolfi, Trillini, Potaqui (79’ Grcic). All. Nocera

BIAGIO NAZZARO: Martelli, Iezzi, Ruggeri, Vergoni, Rossolini (81’ Menotti), Nwamze, Santoni, Cipriani, Gualtieri, Crocieri, Mansi (56’ Polanco). All. Giuliani

RETI: 75’ Landolfi, 94’ Settecase.

ARBITRO: Paolini (PU) assistenti: Morganti (AP), Malatesta (PU)

NOTE: Espulsi: Nocera (FM). Ammoniti: Stefani, Landolfi, Settecase (FM); Gualtieri, Nwamze (BN). Angoli, 4 a 3 per la Fulgor Maceratese, recupero 1 + 4, spettatori 300 circa.

(Foto di Guido Picchio)

maceratese_biagio_nazzaro_4-300x190

maceratese_biagio_nazzaro_5-276x300



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X