Menghi, Ballesi e Ranzuglia
corteggiatissimi per il ballottaggio

Per tutti resta in piedi l'ipotesi di apparentamento ma i tempi stringono
- caricamento letture

menghi-ballesi-ranzuglia

di Matteo Zallocco

I tre candidati sindaci sostenuti dalle liste civiche hanno raccolto insieme poco più del 13%. Secondo alcuni è stato un ottimo risultato. Resta il fatto che in tre avranno solo due consiglieri comunali: Anna Menghi (6, 03) che in questi cinque anni era seduta sui banchi del consiglio insieme a Placido Munafò e Luigi Pierini e Giorgio Ballesi (3,80%). Non ha ottenuto un posto in Consiglio per soli 30 voti Paolo Ranzuglia (3,11%).
Ciò significa che nei prossimi cinque anni in Comune 38 consiglieri su 40 saranno delle coalizioni di centrosinistra e centrodestra. Con il ballottaggio che era praticamente scontato il vero voto utile forse sarebbe stato quello di sostenere queste liste per una maggiore rappresentanza civica in Consiglio comunale.
Sta di fatto che nel corso della campagna elettorale le tre liste hanno portato all’attenzione dei cittadini tanti contenuti su cui chi andrà a governare la città dovrà comunque riflettere.
Giorgio Ballesi, è soddisfatto? “Sì, ritengo che la mia lista abbia conseguito un risultato degno di nota considerando che era nata da poco ed era sola. C’erano 558 candidati in questa tornata elettorale, noi eravamo in 40. Siamo una formazione che si aautofinanzia e non abbia certo avuto a disposizione i fondi dei partiti, Mi auguravo si superare il 4% ma abbiamo patito la forte contrapposizione che c’era a Macerata tra i due schieramenti più forti ed è stata fatta passare anche la concezione del voto utile. In ogni caso in Consiglio comunale ci siamo e questo è importante.
Apparentamenti? “Mi danno un giorno con uno e un giorno con un altro. Per il momento non c’è niente di niente visto che non abbiamo parlato con nessuno e in goni caso  alla base di tutto c’è il programma che noi abbiamo comunicato per primi e che poi sono diventati più o meno tutti uguali. Bisogna vedere chi dei due può portarlo avanti fino in fondo”.
Paolo Ranzuglia, è soddisfatto? “Sì, alcuni ci davano intorno all’1,5% e abbiamo superato il 3% ma resta un grande rammarico per non essere entrati in Consiglio comunale per soli 30 voti. Comunque la nostra esperienza andrà avanti anche se con modalità diverse visto che non siamo in consiglio. Stiamo definendo bene quello che fare, Maceratiamo è un’associazione e porteremo avanti le nostre istanze anche al di fuori del Comune.
Apparentamenti? “Non c’è stato ancora nessun contatto, non abbiamo ancora sciolto le riserve e resta una doppia visone tra di noi: chi vuole retsra efuori e chi andare con Carancini, ma restiamo moltoo prudenti. Io personalmente non mi sbilancio. Aspetto un eventuale incontro, se ci convocano noi andiamo come abbiamo sempre fatto. Sarà importante porre all’attenzione della coalizione le tematiche con cui in questo periodo abbiamo voluto sensibilizzare la citttadinanza.
Anna Menghi non rilascia interviste. Ma il giorno delle elezioni si era dichiarata molto delusa ed era stata chiara: “Abbiamo raccolto nel corso della campagna elettorale il malcontento della gente – aveva detto a CM  – e pensavamo di aver fatto passare il messaggio che le liste civiche potevano rappresentare una novità ma forse non è stato recepito. I maceratesi devono riappacificarsi con loro stessi. “Sembra che i partiti abbiano ancora una grande forza attrattiva basata sui simboli più che sulle azioni. Non so cosa faremo al ballottaggio, dobbiamo riflettere. Parleremo ma non siamo in vendita. Non so se qualcuno verrà a cercarci visto che finora non ci hanno contattato o comunque non ci hanno voluto come alleati e soprattutto non so se verranno a cercarci in modo serio.”
Intanto dal Comitato Anna Menghi e dai suoi candidati nascerà “Le buone differenze” associazione politico culturale che sarà impegnata costantemente nella promozione di una cultura della politica.

Intanto i tempi stringono: entro domenica mattina vanno comunicati eventuali apparentamenti. Per questo la segreteria comunale resterà aperta il giorno di Pasqua.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =