Arriva Lube-Monza
Obbligatorio vincere

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Abbraccio Lube

di Andrea Busiello

E’ ormai tutto pronto per Lube-Monza di sabato alle ore 16.00 (diretta Raisport) per un match che vede i biancorossi obbligati a fare bottino pieno contro una squadra che spalleggia la Lube a quota 16 in graduatoria, ma che certamente per qualità degli interpreti è inferiore ai biancorossi. Mancano cinque giornate alla fine del girone d’andata e la Lube, seppur con molti inciampi, è ampiamente in corsa per conquistare il quarto posto che significherebbe giocare in casa il quarto di finale della Coppa Italia, in programma il 30 dicembre. Forse, in tal senso potrebbe essere decisiva la gara interna contro Cuneo ma per fare dei calcoli ora è troppo presto e dunque sarà bene concentrarsi solo sulla gara di domani contro Travica e soci per guadagnare un successo utile a classifica e morale. Per quanto riguarda il sestetto biancorosso non ci dovrebbero essere problemi con il rientro nello strating six di Podrascanin, rimasto ai box domenica scorsa a Vivo Valentia per l’influenza. Insieme al serbo coach De Giorgi dovrebbe mandare in campo dall’inizio la diagonale composta da Vermiglio-Omrcen, le bande Cisolla e Martino ed al centro ballottaggio tra l’ottimo Raymaekers e Martin Lebl. Libero Mirko Corsano. Dall’altra parte della rete coach Mauro Berruto (una vecchia conoscenza dei maceratesi essendo stato allenatore dei biancorossi in passato) per cercare l’impresa di violare il Fontescodella proporrà la sua formazione migliore, con la diagonale tutta azzurra composta da Dragan Travica e Mauro Gavotto, gli schiacciatori saranno l’ex Marco Molteni e Rauwerdink mentre i due centrali Marcello Forni e Simone Buti. Libero, il francese Exiga. Monza fa della sua diagonale la sua forza principale ma la Lube ha tutte le carte in regola per vincere questa sfida e proiettarsi verso posizioni più consone al blasone dei biancorossi. Da ricordare, infine, come nel posticipo di giovedì Trento abbia regolato con un perentorio 3-1 Modena issandosi sempre più sola in vetta alla classifica dal canto dei suoi 24 punti. Per Kazyiski e soci un momento stellare dato che oltre al primato in classifica hanno da poco vinto il mundialito per club nella finale contro i polacchi del Belchatow con un netto 3-0.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X