Volley femminile, sugli scudi
Cosmetal e Sacrata

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Cosmetal Recanati 1

di Simone Caraceni

I campionati regionali di Serie C e D femminili di volley sono ormai entrati nel vivo mentre il torneo di B2 offre una classifica spaccata in due tronconi che comunque mantiene incerto l’esito del girone. Proprio in B2 femminile, sta ben figurando l’esordiente Cosmetal Recanati (nella foto) che ha racimolato dieci punti in undici gare, un bottino incoraggiante che consente alla squadra di Paniconi di attestarsi al di fuori della zona pericolo.
Puntano alla promozione le cugine dell’Itar Porto Recanati che, con il netto 3-0 casalingo alla Bcc Ternana, hanno centrato il settimo successo consecutivo: qualche tie-break di troppo disputato tiene la squadra di Sensini a tre punti
dalle battistrada Filottrano e Viserba. In Serie C girone A, magic moment per la Sacrata Civitanova, sola al comando
della classifica con 10 punti: le civitanovesi hanno superato scogli durissimi come Helvia Recina e Gabicce, meritandosi ampiamente il primato che andrà difeso sabato prossimo sul difficile campo di Colbordolo.
La neopromossa Helvia Recina si è subito acclimatata nella nuova categoria, dopo due sconfitte sul filo di lana con Civitanova e Gabicce, la squadra di Penna ha piegato prima Colbordolo in trasferta e poi l’ostico Fabriano in casa.
Pierini e compagne hanno fatto intravedere un potenziale davvero notevole, serve tempo per raggiungere i giusti equilibri e sincronismi. In difficoltà la Corplast Corridonia che ancora deve trovare l’amalgama e una
sufficiente intensità di gioco: l’addio di Marzia Paulini si sente e la classifica vede le corridoniane al terz’ultimo posto con quattro punti. Nel girone B risalita prepotente della Lorese, battuta nettamente nelle prime due gare ma capace di rialzarsi prontamente con un 3-1 esterno sul parquet della Pieralisi Jesi e un perentorio 3-0 casalingo in una gara delicata contro il Volley Monteurano. In Serie D girone B, tempi duri per il Sapore di Mare Montecosaro che già
paga lo scotto di essere una neopromossa, oltre ad essere inserito in un girone oltre modo competitivo.
La formazione di Carlacchiani ha vinto una sola partita contro il Gs Ferraioli ma la classifica rimane corta con la possibilità di reinserirsi nei quartieri alti.
Nel girone C, in testa il Don Celso Fermo, per il resto domina l’equilibrio e solo Comunanza e Petritoli sembrano distaccarsi dalla carovana: alle spalle della capolista Don Celso c’è la Futura Tolentino con 9 punti, subito dietro
Markem Montecassiano con 8 punti e Artigianvetro San Severino con 7 lunghezze. Proprio San Severino, in caso di vittoria nel recupero di mercoledì a Comunanza, balzerebbe al secondo posto della classifica, risultato
ragguardevole per una new-entry. Arranca l’A.D.Macerata, fortemente condizionata dall’influenza nelle ultime
due uscite con Monteprandone e Fermo che hanno vanificato un inizio di stagione convincente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X