Maceratese, un pari d’oro:
è in finale di Coppa contro l’Osimana

ECCELLENZA - Ai biancorossi basta lo 0-0 al "La Croce" di Montegranaro, dopo la vittoria per 2-1 nel match d'andata, per passare il turno. Gli uomini di Pagliari si guadagnano così la possibilità di rappresentare le Marche nella fase nazionale della competizione che mette in palio un posto in Serie D

- caricamento letture

montegranaro-maceratese-2-650x366

di Mauro Giustozzi

La Maceratese impone il pareggio a reti bianche al Montegranaro e raggiunge in finale di Coppa Italia l’Osimana, con partita in campo neutro fissata nella settimana prima di Natale (si pensa il 21 o 23 dicembre, probabilmente a Recanati). Una gara che per trequarti i biancorossi hanno saputo congelare salvo poi subire il finale arrembante dei locali che hanno sfiorato il gol e reclamato anche un calcio di rigore nell’extra time.

Nel complesso dei novanta minuti il pareggio è giusto, sigillato dalla prova di un Gagliardini ancora una volta decisivo ma anche di un ottimo Pagliari a centrocampo e di una difesa che ha patito il finale, nonostante la superiorità numerica per l’espulsione di Jallow, essendosi abbassata troppo. Partita di sacrificio e tattica quella fornita dalla Rata che alla fine ha festeggiato assieme ai propri tifosi l’accesso alla finalissima. Prima di un rientro turbolento delle squadre negli spogliatoi, venute a contatto figlio della tensione accumulata negli ultimi minuti della gara.

montegranaro-maceratese-1-325x183La formazione allenata dall’ex Marinelli è in serie positiva da sette giornate (identica la serie anche degli avversari) che ha permesso ai calzaturieri di scalare la classifica dell’Eccellenza, raggiungendo addirittura il primo posto. L’unica sconfitta, rocambolesca, è arrivata proprio nella gara di andata di Coppa Italia all’Helvia Recina. Peraltro nelle sfide disputate in questa stagione tra gialloblu e biancorossi sono sempre stati i minuti finali, a favore della squadra di Pagliari, a determinare il risultato sia in campionato che in coppa. Ospiti che partono dal 2-1 dell’andata per cercare di raggiungere la finale regionale, mentre il Montegranaro ha un solo risultato da centrare per qualificarsi, la vittoria con uno o più gol di scarto. Nella Rata sono assenti Nicolosi, peraltro mai in campo nelle ultime partite, e Mancini così mister Pagliari si affida ad un assetto più coperto, optando per l’inserimento di Chimezie al posto di Di Ruocco. Tra i locali in panchina Tonuzi, sempre in gol contro la Rata, e anche Cicconetti e Merzoug. Squadre in campo con assetti speculari e subito i fermani prendono in mano il pallino del gioco con aggressività.

Al 7’ Perri conquista un calcio di punizione dal limite dell’area: va al tiro lo stesso centravanti, Taborda respinge sui piedi di Massei che a due passi dalla porta si vede ribattere il tap in vincente da un difensore locale. Subito ghiotta palla gol fallita dai biancorossi. Al 15’ la replica del Montegranaro giunge dai fratelli Tissone, con un calcio di punizione che Cristian Tissone devia di testa in area con palla non lontana dalla porta di Gagliardini. Dagli spalti arrivano cori di incoraggiamento per la squadra di Pagliari dai sempre presenti tifosi biancorossi anche allo stadio La Croce. A metà tempo sale la pressione dei gialloblu nella metà campo avversaria, con gli ospiti che preferiscono non scoprirsi troppo affidandosi a ripartenze con D’Ercole e Perri però imprecisi nella fase conclusiva dell’azione. Alla mezzora opportunità locali con Capponi che si fa luce e cross in area dove arriva solissimo Rozzi che però tira debolmente in porta un calcio di rigore in movimento.

montegranaro-maceratese-3-325x183Ritmi lenti e partita che si accende solo per qualche giocata improvvisa sui due fronti. Non spetta certo alla squadra di Pagliari alzare i ritmi visto il risultato della gara di andata. E così si chiude un primo tempo con pochissime emozioni ed equilibrato. Ripresa che si apre con l’ingresso di Tonuzi per Rozzi, con Marinelli che aumenta il potenziale offensivo della sua squadra. E al 12’ arriva la palla gol proprio per il nuovo entrato che filtra in area e si presenta solo davanti a Gagliardini bravo a respingere il tiro salvando la sua rete. Maceratese che perde Perri per infortunio al quarto d’ora rilevato da Di Ruocco, con D’Ercole che si accentra nell’attacco ospite dove subentra anche Cirulli. Montegranaro che si gioca il tutto per tutto nella seconda parte della ripresa mentre la Maceratese serra i ranghi chiudendo le linee di passaggio nella propria metà campo e concede pochissimo ai calzaturieri se non una lunga serie di calci d’angolo.

Al 35’ proteste vibranti di Jallow per una posizione di fuorigioco molto dubbia, proteste reiterate e cartellino rosso per l’attaccante locale, Montegranaro che resta in inferiorità numerica. Ma gialloblu combattivi e pericolosi al 41’ sugli sviluppi di un corner con salvataggio sulla linea di porta di Pagliari. Minuti finali al cardiopalma, nonostante la superiorità numerica la Rata non riesce a congelare la partita e soffre l’assalto a testa bassa degli avversari. Che nel recupero reclamano un rigore per un presunto fallo di mano di Sensi ma l’arbitro lascia proseguire l’azione. Poi Gagliardini vola a deviare un tiro di Tonuzi dalla distanza. E’ l’ultimo brivido prima del fischio finale. Squadre che torneranno in campo domenica in campionato, il Montegranaro di scena a Montecchio mentre la Maceratese a Jesi. Per la sfida coi leoncelli è scattata la prevendita presso la tabaccheria Monachesi con tagliandi che si potranno acquistare sino a domenica mattina per il settore ospiti del ‘Carotti’: costo del biglietto 10 euro.

Il tabellino:

MCC MONTEGRANARO (4-3-3): Taborda 6,5; Foresi 6 (dal 40’ s.t. Giuggioloni s.v.), Kukic 6, Tissone C. 6,5 (dal 14’ s.t. Pagliarini 6), Ruggeri 6; Rozzi 6 (dal 2’ s.t. Tonuzi 6), Capponi 5,5 (dal 25’ s.t. Morales 6), Tissone F. 6,5; Perpepaj 6, Corrado 5 (dal 14’ s.t. Merzoug 5), Jallow 5. (Mallozzi, Tinazzi, Radojicic, Cicconetti). All. Marinelli 5,5.

MACERATESE (4-3-3): Gagliardini 7; Martedì 6,5, Sensi 6, Strano 7, Luciani 6,5; Massei 6,5, Pagliari G. 7, Chimezie 6 (dal 15’ s.t. Cirulli 6); D’Ercole 6 (dal 44’ s.t. Iulitti s.v.), Perri 6 (dal 14’ s.t. Di Ruocco 6), Minnozzi 5,5 (dal 15’ s.t. Tortelli 6). (Marchegiani, Marcolini, Ruani, Compagnucci, Giacomelli). All. Pagliari D. 6,5.

TERNA ARBITRALE: Malascorta di Jesi 6 (assistenti Marchei di Ascoli e Belogi di Ancona).

NOTE: spettatori 200 circa con folta presenza ospite. Espulso al 36’ s.t. Jallow. Ammoniti: Tissone F., Kukic, Luciani, Merzoug, Sensi, Tortelli, Cirulli. Angoli: 14-5. Recupero: 1’ p.t., 6’ s.t..



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X