Rivoluzione sosta a Civitanova:
parcheggi blu in tutto il centro
e prima mezz’ora gratis

IL PROGETTO - La proposta presentata a commercianti, balneari e ad una rappresentanza di residenti. Gli spazi gratuiti diventerebbero a pagamento (anche sul lungomare), previsti abbonamenti a tariffe agevolate. Il sindaco: «E' una richiesta che ci viene fatta da anni, non un modo per fare cassa. Opportunità unica per rendere la città migliore. Per ora è una bozza da affinare con i suggerimenti e le richieste delle categorie»

- caricamento letture
vista-panoramica-citta-civitanova-marche-3-650x370

Il centro di Civitanova dall’alto

di Laura Boccanera

Nel 2018 a proporla fu l’assessore Fausto Troiani, ma dovette fare un vigoroso passo indietro per le proteste di residenti e commercianti. Dalle parole del sindaco Fabrizio Ciarapica pare invece che ora i tempi siano maturi per una rivoluzione che porterebbe tutto il centro, da Fontespina allo stadio, dalla spiaggia alla ferrovia a vestirsi “di blu” tramutando tutti i parcheggi in posti a pagamento. 

presentazione-gustaporto-2023-ciarapica-civitanova-FDM-3-e1688045930686-325x217

Il sindaco Fabrizio Ciarapica

L’idea e la proposta arrivano da un incontro che si è svolto ieri a Palazzo Sforza con il primo cittadino che ha incontrato prima i balneari e poi una parte dei residenti di via Mazzini, Col di Lana, Asiago, Gorizia, Torino, e i commercianti.

La “proposta indecente” è appunto quella di uniformare tutti gli stalli in parcheggi a pagamento, garantendo la possibilità di sottoscrivere un abbonamento vantaggioso per residenti e commercianti e implementando di servizi con bus navette.

Un progetto complessivo che riguarda anche i due lungomari, con un potenziamento delle navette di scambio e l’implementazione tecnologica con il pagamento anche tramite app e la possibilità di posteggiare la prima mezz’ora gratuitamente per gli acquisti “mordi e fuggi”. «Sono anni che abbiamo segnalazioni da parte di residenti e categorie che ci chiedono di mettere mano al problema dei parcheggi – dichiara il sindaco – come amministrazione abbiamo lavorato cercando di capire come si sono mosse altre realtà e su questo abbiamo costruito una proposta che abbiamo sottoposto ieri prima ai balneari e poi anche a commercianti e a una parte dei residenti. Non è per ora nulla di immodificabile, anzi è un progetto aperto alle esigenze e ai suggerimenti di tutti».

Il piano predisposto prevede, appunto, l’ampliamento delle aree blu in tutto il perimetro identificato come centro che va da nord a sud da Fontespina fino allo stadio e che da est confina col mare e a ovest con la ferrovia.

civitanova-piazza-XX-settembre

Parcheggi blu già presenti in piazza

Al momento Ciarapica non fornisce i numeri su quanti siano gli stalli che da bianchi diventerebbero blu, né l’eventuale previsione di introito per le casse comunali: «Non siamo ancora a questa fase – continua – non abbiamo neanche quantificato il prezzo dell’ipotetico abbonamento per i residenti e i commercianti che comunque non graverà sulle finanze delle famiglie in maniera considerevole. Stiamo perfezionando il tutto. Credo che sia però un’occasione per tutta la città per migliorare. Dalle sollecitazioni che abbiamo raccolta abbiamo capito ad esempio che sarà necessario estendere le aree riservate a scooter e motorini e biciclette e migliorare i collegamenti fra lungomare nord e sud con la navetta. Non è una proposta per fare cassa, miglioreremo i servizi con il pagamento attraverso app e prevedendo la sosta gratuita per la prima mezz’ora per chi ad esempio deve svolgere una commissione veloce agevolando così il turn over nei posti auto e il commercio».

Sul progetto anche i balneari (da sempre contrari all’ipotesi di un lungomare a pagamento) non si sarebbero detti contrari a priori: «li voglio ringraziare – ha proseguito Ciarapica – perché si sono detti disponibili a parlarne. Ad oggi il dibattito va al di là di tariffe e numeri. Ad ogni modo se dovesse emergere un guadagno per il comune questo fin d’ora dico che sarà destinato a servizi per il turismo e per migliorare la viabilità. e devo dire che sono soddisfatto dai toni propositivi. Ora interpreteremo le proposte pervenute e le perfezioneremo per una proposta di sintesi».

Parcheggi a pagamento in centro, passo indietro di Troiani: «Riavvolgiamo il nastro»

Nuovi parcheggi a pagamento, rivolta di residenti e commercianti: «E’ un’idea malsana»

Civitanova, rivoluzione parcheggi: 630 posti diventeranno a pagamento



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X