Parcheggi a pagamento in centro,
passo indietro di Troiani:
«Riavvolgiamo il nastro»

CIVITANOVA - Aula consiliare piena di residenti e commerciani, l'assessore alla Viabilità ha frenato sulla realizzazione di 630 nuovi stalli blu dopo la pioggia di polemiche: «Solo un'idea, riparliamone, non c'è nulla di deciso»

- caricamento letture

troiani-incontra-residenti-centro-sui-parcheggi-civitanova-FDM-4-650x434

 

di Laura Boccanera

(foto Federico De Marco)

«Park a pagamento su tutto il centro, solo un’idea, riparliamone, non c’è nulla di deciso». Passo indietro dell’assessore Troiani sulla “rivoluzione epocale” per la viabilità e la sosta ieri sera all’assemblea del lunedì con i residenti.

troiani-incontra-residenti-centro-sui-parcheggi-civitanova-FDM-1-325x217Questa volta l’aula consiliare di Civitanova era gremita di cittadini, residenti e commercianti per ascoltare dall’amministratore le ipotesi di modifica del piano sosta e stalli nel quadrilatero individuato. Assente invece Catia Bigoni, anima del comitato del borgo marinaro, criticata soprattutto sui social per aver portato avanti una richiesta che sembra non condivisa da tutti i residenti. Ma l’idea del vicesindaco era rimasta indigesta anche a diversi consiglieri di maggioranza e si è cercato di correre ai ripari. Ieri sera Troiani ha rimesso tutto in gioco. Stavolta senza piantina con evidenziati i 630 nuovi stalli blu l’assessore alla viabilità ha detto di essere stato frainteso e che il progetto sul centro è tutto ancora da discutere. «Riavvolgiamo il nastro, l’amministrazione non ha approvato alcun progetto – ha spiegato – le ipotesi sono molteplici, le studiamo insieme se vogliamo sanare una situazione di caos che si crea nel borgo marinaro per i parcheggi, non c’è alcuna proposta, anche se già Silenzi ha presentato un’interrogazione in proposito. Se avesse avuto lo stesso zelo quando governava adesso forse non saremmo in questa situazione». troiani-incontra-residenti-centro-sui-parcheggi-civitanova-FDM-2-325x217

L’assessore spiega poi che la regolamentazione della sosta con parcheggi a pagamento è la condizione necessaria per attrarre investimenti privati che realizzino parcheggi sotterranei: «Sono 20 anni che tutti ci chiedono i parcheggi sotterranei – ha aggiunto Troiani – ho contattato delle imprese che potevano essere interessate a costruire 1500 posti auto, ma nessuno viene ad investire se attorno è tutta area libera, se lo fanno devono avere il loro tornaconto, non lo fanno perché io o voi siamo belli e simpatici. Ma se i parcheggi blu non li vogliamo troviamo insieme una soluzione, anche se mettere d’accordo tutti non sarà facile anzi impossibile». E la platea di fatto ha manifestato subito la propria contrarietà. Mauro Malatini, presidente di Centriamo ha esposto la posizione dei negozianti maturata a seguito di una riunione. I commercianti hanno chiesot la consulenza di un esterno urbanista per valutare al meglio il da farsi e sul fronte della sicurezza hanno ipotizzato di provvedere al controllo della proprietà privata dei negozi con vigilanza privata in strada sulla stregua di una practice già utilizzata in alcuni comuni. «Non è una battaglia residenti commercianti – ha detto Malatini – ma siamo d’accordo tutti anche sulla base di esperienze a noi vicine che con tutti i parcheggi a pagamento il commercio cala. Basti vedere corso Dalmazia che con la Ztl sta morendo. Proponiamo che si trovi un esperto che studi il problema e proponga soluzioni adottabili». La discussione poi con alcuni distinguo si è mantenuta sull’opportunità di conoscere con esattezza i numeri, e quanti sono i residenti e i posti auto. La sensazione è infatti che il numero di abitanti sia maggiore a quello di posti disponibili. «Ho abitato sopra la Romana e sopra la Ternana, ho visto il corso a doppio senso, coi parcheggi bianchi e con quelli blu – ha commentato Edoardo Giordano, storico commerciante di corso Umberto I – posso assicurare che quando i parcheggi non sono a pagamento il residente piazza l’auto e magari la sposta dopo 3 giorni. Così non c’è turn over». L’assemblea è stata aggiornata a martedì prossimo per continuare a discutere della problematica. Nel frattempo Troiani ha annunciato di aver conferito allo studio di architettura Chiarel di Milano un incarico per il piano particolareggiato del borgo marinaro.

troiani-incontra-residenti-centro-sui-parcheggi-civitanova-FDM-3-650x433

Nuovi parcheggi a pagamento, rivolta di residenti e commercianti: «E’ un’idea malsana»

Civitanova, rivoluzione parcheggi: 630 posti diventeranno a pagamento



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X