Se ne va un pezzo di storia,
l’edicola della stazione
chiude dopo 59 anni

CIVITANOVA - L'attività era stata aperta da Angelo Luise nel 1963: oggi un via vai di clienti affezionati per il saluto. La figlia Luciana: «Chiudiamo un po' perché è una scelta di vita, un po' perché tra crisi dell'editoria e aumenti delle bollette diventa sempre più difficile avere un'attività di questo tipo»
- caricamento letture
edicola-stazione

L’edicola della stazione

di Laura Boccanera

Quando per la prima volta aprì la porta della sua edicola aveva appena 18 anni Angelo Luise. Oggi nel chiudere quel capitolo della sua vita iniziato nel 1963 gli scende una lacrima. Per 59 anni è stato l’edicolante della stazione.

angelo-luise-luciana-luise

Angelo Luise, la figlia Luciana e la moglie

Quando i treni da Civitanova partivano anche di notte e le valige erano ancora di cartone in alcuni casi. Chiude la storica attività commerciale della stazione, oggi è l’ ultimo giorno per la titolare Luciana, 59 anni fa il suo papà aveva aperto quell’edicola che era poco più di un chioschetto: «Vede che per terra c’è una pavimentazione diversa? Lì finiva il chiosco», racconta. Era poco più di un quadrato in cui vendeva quotidiani e riviste: «Quando scaricavo c’era la fila la mattina per prendere i giornali, gente che andava e veniva, ma anche persone del posto».

Da 12 anni alla guida la figlia di Angelo Luise, Luciana: «Chiudiamo un po’ perché è una scelta di vita, un po’ perché tra crisi dell’editoria e aumenti delle bollette diventa sempre più difficile avere un’attività di questo tipo». Oggi è un via vai di clienti affezionati che passano per un saluto: «Sono venuti in tantissimi – racconta ancora Luciana – ci hanno portato addirittura dei regali. Dovremmo essere noi a ringraziarli per tutti questi anni di fedeltà. La loro presenza è stato il più bel regalo per noi». Papà Angelo si commuove a ripensare agli inizi, a quei tempi andati e a tutta la vita che fra un Intercity e un regionale è corsa via verso il futuro. Ora un nuovo capitolo nelle loro vite. I locali dell’edicola ora invece tornano di proprietà delle Ferrovie, al momento non c’è ancora un progetto di destinazione.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X