«Cittadinanza onoraria
al più grande dantista vivente»

MATELICA - La proposta dell'amministrazione comunale che ha incontrato Zygmunt Guido Baraski, illustre studioso di fama internazionale
- caricamento letture
incontro-matelica-Baranski

Zygmunt Guido Baranski con il sindaco e alcuni degli esponenti dell’amministrazione comunale

Incontro informale fra il sindaco di Matelica Massimo Baldini, l’assessore alla Cultura Ciccardini, l’assessore al Turismo Boccaccini e il capogruppo consiliare Falzetti con il professor Zygmunt Guido Baranski, illustre dantista di fama internazionale. «Nell’incontro, caratterizzato da un clima piacevole e familiare, è stata concordata l’ipotesi di avviare un percorso per la concessione della cittadinanza onoraria al prof. nonché, se ce ne sarà occasione, avviare una serie di iniziative volte a valorizzare la figura e l’opera di Dante Alighieri in relazione al nostro territorio e alla nostra città», si legge in una nota del Comune.

«Forse ai più non è noto, ma il professor Baranski è considerato il maggiore studioso di Dante vivente. Anche per i non esperti la prova è semplice, basta digitale il nome Zygmunt sul motore di ricerca di Google e vedere comparire due nomi: Bauman – il famoso sociologo di origine polacca scomparso alcuni anni or sono – e Baranski. Anche lui di origine polacca, nato e cresciuto in Inghilterra e docente universitario nei maggiori atenei tra Regno Unito e Stati Uniti ha al suo attivo centinaia di pubblicazioni e innumerevoli convegni e conferenze ai 4 angoli del globo. E cosa c’entra Matelica in tutto questo? Quale l’occasione che ha spinto l’Amministrazione in questa direzione? Il legame più semplice e decisivo di ogni uomo: la mamma – precisano nella nota dell’amministrazione – . Diciamo che, approvata la legge sul doppio cognome, Zygmunt potrebbe appellarsi Baranski Mariotti, in quanto la mamma, Sonia Mariotti, matelicese doc, è nata e ha trascorso sia la gioventù che gli ultimi anni della sua vita nella nostra città. Un legame importante dunque che, se la proposta di cittadinanza che sarà avanzata al Consiglio Comunale diventerà realtà, avremo la possibilità di ascoltare direttamente dalla voce di Zyg, come amabilmente lo chiamano tanti parenti, amici e conoscenti con cui ha trascorso le estati dell’adolescenza. Un percorso avviato, dunque, che prolunga idealmente le celebrazioni dantesche e segna un contatto importante tra il padre della lingua e della cultura italiana e la nostra Matelica».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =