«Saremo il perno della maggioranza»
Fratelli d’Italia presenta i 24 candidati
«Spariti abusivismo, rom e sporcizia»

ELEZIONI CIVITANOVA - Capolista l'assessore uscente Francesco Caldaroni: «Abbiamo creato lavoro e impresa». Numero 2 la collega di Giunta, Barbara Capponi. Presente anche la neo segretaria regionale Elena Leonardi
- caricamento letture

Fratelli-dItalia-Civitanova-6-650x488

di Franco De Marco

«Sono convinta che saremo la forza trainante della maggioranza di centrodestra al Comune di Civitanova e faremo come sempre il lavoro di coesione con gli alleati. Qui c’è un gruppo che ha valori solidi». Il concetto è stato espresso questo pomeriggio dalla neo segretaria regionale di Fratelli d’Italia, Elena Leonardi, che ha partecipato questo pomeriggio, negli spazi di “Cinciallegra”, alla presentazione della lista per le comunali di Civitanova. E’ stata la sua seconda uscita come massima responsabile del partito di Giorgia Meloni nelle Marche, dopo la presentazione della lista questa mattina a Tolentino (leggi l’articolo).

Fratelli-dItalia-Civitanova-11-325x244E se lei ha parlato di forza trainante, Carlo Ciccioli, capogruppo in Regione, ha parlato di “locomotiva della coalizione” e Mirco Braconi, dirigente nazionale del partito e provvisoriamente commissario Fdi a Civitanova poiché il segretario locale Roberto Pantella è candidato, ha parlato di “perno”. Stesso concetto da parte di tutti. Insomma in Fratelli d’Italia si è convinti che il partito sarà il più votato, forte anche dei sondaggi nazionali, quindi avrà la responsabilità maggiore nel futuro governo di Civitanova. Un “avviso” agli alleati.

All’incontro di presentazione della lista dei 24 candidati consiglieri hanno partecipato anche il segretario provinciale Massimo Belvederesi e gli assessori comunali uscenti Francesco Caldaroni e Barbara Capponi rispettivamente capolista e n. 2. A far gli onori di casa è stato il consigliere regionale Pierpaolo Borroni, il primo a parlare di “perno” della coalizione, ricordando l’importanza di aver costruito negli anni, dal sindaco Erminio Marinelli in poi, un gruppo coeso e preparato. Insomma i massimi responsabili del partito regionale e provinciale della città hanno voluto incontrare i 24 candidati e dare una parola d’ordine: “Scarpe da ginnastica e pedalare”. In tutti l’orgoglio per la crescita di Fratelli d’Italia.

Fratelli-dItalia-Civitanova-12-650x488

«La lista per le comunali di Civitanova – ha detto Carlo Ciccioli – è rappresentativa di tutte le forze sociali. Noi di Fratelli d’Italia sappiamo offrire una classe dirigente costruita negli anni. Ricordate quando eravamo al 2% e ora al 20? Ci prepariamo ad essere il primo partito anche a Civitanova città che cresce in tutto e che è un punto di riferimento per tutte le Marche. Nella geopolitica del futuro della regione le città più importanti saranno 5 e Civitanova è certamente tra queste. Qui ci sono problemi irrisolti come la viabilità ma anche con l’impegno del presidente della Regione Francesco Acquaroli potranno essere risolti. Io conto di completare la filiera di centrodestra, dal Comune alla Regione al governo nazionale per il quale si potrebbe votare in autunno o comunque a marzo prossimo».

Fratelli-dItalia-Civitanova-13-325x244Insomma Fratelli d’Italia si presenta molto carico alla competizione elettorale. E il coordinatore provinciale Massimo Belvederesi svela la mission: «Saremo la sentinella della buona amministrazione. Non è un monito per gli alleati ma un comportamento costruttivo. Siamo per tutti i progetti di sviluppo della città se saranno condivisi e non usciranno all’ultimo momento dal cassetto».

Chi è entrato più nello specifico della vita amministrativa della città è stato l’assessore uscente e capolista Francesco Caldaroni: «La fiducia dei cittadini si conquista con la coerenza e la lealtà. Mai fare promesse che non possono essere mantenute. Questa è la regola. Io avevo un elettorato storicamente di sinistra, la marineria, sono stato buttato fuori dalle marinerie, dalle cooperative. Oggi è cambiato tutto. Siamo noi la forza maggiore. In questi 5 anni di amministrazione abbiamo dovuto incontrare tante difficoltà a cominciare dalla pandemia. Abbiamo saputo creare lavoro e impresa. Abbiamo trovato abusivismo sul lungomare, rom e sporcizia. Ora non ci sono più. Per terra non trovi un fazzoletto, abbiamo dato al turista tutto quello che vuole».

Fratelli-dItalia-Civitanova-9-325x244

Elena Leonardi, neo coordinatrice regionale di FdI

Anche l’assessore uscente Barbara Capponi ha dato un giudizio positivo dell’Amministrazione guidata dal sindaco Fabrizio Ciarapica citando in particolare lo Sportello Autismo: «E’ stata l’Amministrazione del fare. Non autoreferenziale ma dell’ascolto».

Eccoli i 24 candidati di Fratelli d’Italia: 1) Francesco Caldaroni 2) Barbara Capponi, 3) Pantella Roberto, 4) Paolo Nori, 5) Eleonora Anastasia, 6) Simone Baldassarri, 7) Barbara Bastianelli, 8) Lorenzo Biagiola, 9)Ilaria Bompadre, 10) Siria Carella, 11) Maria Luce Centioni, 12) Laura Ciucci, 13) Giovanni Corallini, 14) Piero Frattari, 15) David Lazzarini, 16) Raffaele Maiello, 17) Massimiliano Marinelli, 18) Mariano Mosconi, 19) Igori Pettinelli, 20) Criatina Petracci, 21) Sebastiano Romagnoli, 22) Andrea Ruffini, 23) Rosita Strappa e 24) Roberto Tiberi.

Elena Leonardi coordinatrice regionale, Fratelli d’Italia esce dal commissariamento «Lavorerò con i territori e la classe dirigente»

Otto donne e altrettanti uomini «FdI è il fulcro del centrodestra»

«Ciarapica uno tsunami per la città» Testacoda Corallini, entra in FdI e si candida a sostegno del sindaco uscente



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1