Elena Leonardi coordinatrice regionale,
Fratelli d’Italia esce dal commissariamento
«Lavorerò con i territori e la classe dirigente»

LA CONSIGLIERA regionale di Porto Recanati prende il posto del commissario Prisco: «Questo incarico che mi viene affidato lo vedo come parte della metafora della fiaccola: nel portarla bisogna saper tramandare i valori ricevuti da chi ci ha preceduto a chi verrà dopo di noi». Sulle recenti amministrative: «A Civitanova e Tolentino scelta la continuità con il buon governo locale»
- caricamento letture
Conferenza-stampa-Leonardi-1-650x488

La presentazione della nomina di Elena Leonardi a coordinatrice regionale FdI

Elena Leonardi nominata coordinatrice regionale di FdI. La nomina è stata ufficializzata stamattina nella sede regionale del partito, presente dal vivo o in collegamento buona parte della classe dirigente: i coordinatori provinciali, gli onorevoli, gli amministratori. La consigliera regionale di Porto Recanati e presidente della Commissione Sanità succede ad Emanuele Prisco, commissario regionale dal 2020, incaricato di guidare il partito regionale subentrando a Carlo Ciccioli che invece aveva sostenuto il ruolo sin dalla fondazione di FdI.

Conferenza-stampa-Leonardi-2-325x244

Carlo Ciccioli, Elena Leonardi, Emanuele Prisco

«La Leonardi avrà l’onere di continuare il percorso che abbiamo iniziato in un’epoca difficile ma ricca di soddisfazioni. Ci attendono importanti sfide a supporto della Giunta Acquaroli, in questa Regione che si sta caratterizzando come modello nazionale. Fratelli d’Italia vuole portare la freschezza e la qualità dell’esperienza marchigiana anche al Governo Regionale ed Elena Leonardi è una garanzia per il partito», ha affermato Prisco, portando anche il saluto di Giorgia Meloni che ha preso questa decisione.

«Desidero ringraziare Prisco per aver guidato il partito in un momento felice ma molto complesso – ha dichiarato Leonardi  – Più che gioire del ruolo sento la responsabilità di riuscire a fare bene e non tradire la fiducia che mi è stata accordata. L’indicazione della Meloni nasce da un percorso fatto di condivisione della nostra visione delle Marche, proprio per questo intendo subito dire che il mio sarà un lavoro di concerto con i territori e la classe dirigente, a partire dai coordinatori provinciali con cui in alcuni casi abbiamo fatto tanta strada insieme e sono convinta che ne faremo ancora. Questo incarico che mi viene affidato lo vedo come parte della metafora della fiaccola: nel portarla bisogna saper tramandare i valori ricevuti da chi ci ha preceduto a chi verrà dopo di noi. Per questo motivo non posso che ringraziare anche Carlo Ciccioli che per primo ha avuto questo arduo compito. Approfitto anche per complimentarmi con Gioventù Nazionale per il grande lavoro che sta facendo sul territorio, poiché creare una classe dirigente pronta per le sfide del futuro è uno dei principali obiettivi che dobbiamo porci».

Sulle recenti amministrative, in particolare per quanto riguarda il Maceratese dove FdI sarà presente a Civitanova, Tolentino e Corridonia, la neo coordinatrice regionale ha aggiunto: «Anche qui eredito quanto fatto da chi mi ha preceduto, sia in termini di alleanze che di composizione delle liste. In generale si è cercato di mantenere il percorso di un centrodestra unito. A Civitanova e Tolentino, in particolare, il percorso è stato quello di continuare con il buon governo locale, cercando di rispondere a quelli che sono stati gli imput e le esigenze emerse dai territori». 

Conferenza-stampa-Leonardi-3-325x244Ha preso poi la parola Carlo Ciccioli per complimentarsi con la scelta ricordando anche le fasi cruciali della fondazione di Fratelli d’Italia, quando i risultati erano meno premianti di quelli odierni, così come le fasi concitate dell’elezione della Leonardi in Consiglio regionale del 2015, ringraziando tutti per aver contribuito al raggiungimento degli obiettivi odierni. Nel comunicare la riorganizzazione anche a livello provinciale, sono state comunicate le nomine del Consigliere regionale Andrea Assenti a nuovo coordinatore provinciale di Ascoli Piceno e l’incarico di Stefano Benvenuti Gostoli come coordinatore provinciale di Ancona. Restano coordinatori provinciali rispettivamente di Fermo e Macerata Andrea Balestrieri e Massimo Belvederesi, mentre Prisco rimarrà ancora per qualche giorno commissario provinciale di Pesaro e Urbino.

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X