Il creatore di mascotte Tantalocco
ospite a “I soliti ignoti”

TV - L'imprenditore di Corridonia è stato ospite del popolare game show martedì 8 marzo, portando alcune delle realizzazioni in peluche personalizzati che crea per grandi aziende e manifestazioni
- caricamento letture
Carlo-Tantalocco-ai-Soliti-Ignoti-su-rai1

Carlo Tantalocco ai Soliti Ignoti su Rai1

di Francesca Marchetti

Carlo Tantalocco, 33enne imprenditore di Corridonia, è stato ospite della puntata di martedì 8 marzo del popolare gioco a premi condotto da Amadeus “I soliti ignoti – Il ritorno”, in onda sul Rai1. Al Teatro delle Vittorie di Roma Carlo era una delle otto “Identità nascoste” che l’attrice Aurora Ruffino ha dovuto indovinare per mettere da parte il bottino finale da devolvere in beneficienza.

 

Aurora-Ruffino-ai-Soliti-ignoti-Rai1-325x167

Aurora Ruffino ai Soliti ignoti Rai1

L’attrice torinese, protagonista della fiction “Noi” insieme a Lino Guanciale, ha subito ricordato Corridonia per aver girato un film proprio in città. «Cosa fa a Corridonia? Cosa c’è a Corridonia? È un paese piccolo, forse ci siamo già incrociati» si è chiesta Ruffino, e alla domanda di Amadeus rivolta a Carlo su quanti abitanti avesse la città, il corridoniano ha risposto «Circa 14mila», «E lei se li ricorda tutti eh, ha una memoria, questa ragazza» ha commentato lo showman.

 

La-Fotona

La Fotona

Aurora Ruffino, un po’ in ansia, ha scelto di chiedere l’aiuto “Fotona” e sul megaschermo del teatro è apparsa la foto di Carlo in compagnia di un canguro in occasione di un suo viaggio in Australia. «Questo canguro era attratto da me, ma nel mio lavoro c’è qualcosa che cattura l’attenzione di tutti” è l’indizio vocale che ha dato Carlo. L’attrice ha scelto quindi l’opzione “Fa mascotte di peluche” e la regia ha poi inquadrato i due pupazzi di peluche raffiguranti Amadeus che Carlo ha portato in dono per il programma. L’indizio ha permesso a Ruffino di indovinare la professione di Carlo e accumulare i 64mila euro abbinati all’identità numero 5, che comprendeva anche “l’imprevisto”, e raggiungere la cifra di 70mila euro totali.

 

I-pupazzi-realizzati-da-Mascot-shop-per-Amadeus

I pupazzi realizzati da Mascot shop per Amadeus

«Grazie alla sarta che ha abbondato (riferito alla quantità di gomma piuma del naso del suo pupazzo, ndr), sono molto carini, siete stati molto gentili» il commento finale del popolare conduttore dell’ultima edizione di Sanremo. La puntata si è conclusa con la vincita di Aurora Ruffino per la cifra di 19mila 400 euro da donare all’associazione Ecos.
Carlo Tantalocco da diversi anni crea e realizza pupazzi di peluche che vengono impiegati anche come mascotte di grande aziende di vari settori , squadre sportive, discoteche ed eventi. Dal simpatico Hippo divenuto simbolo dei villaggi Alpitour a Fico del parco Eataly Fico di Bologna, dalla renna per la convention Unicredit ai pupazzi Doctor Dentist, l’azienda realizza tutto a mano. Questo il link al sito web dell’azienda.

 

Carlo-Tantalocco-su-Rai1

Carlo Tantalocco a I soliti ignoti – Rai1

Amadeus

Amadeus

Carlo-Tantalocco-svela-la-sua-identita

Il corridoniano svela la sua identità

 

Carlo-Tantalocco-con-i-peluche-realizzati

Carlo Tantalocco con i peluche della sua azienda

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X