Il Covid non frena l’Ortopedia:
700 interventi da inizio anno

CIVITANOVA - Oltre 8mila le prestazioni erogate tramite il Cup e un incremento di accessi durante l'estate. Il primario Maurizio Belletti assieme alla sua equipe traccia un bilancio positivo dell'attività svolta
- caricamento letture
equipe-ortopedia

Da sinistra la specializzanda Elisa Senigagliesi, Pierfrancesco Luciani, Merheb Al Merhaby e il primario Maurizio Belletti

 

di Laura Boccanera

Oltre 700 interventi in un anno e 8.500 prestazioni ambulatoriali prenotate col Cup. Il reparto di ortopedia dell’ospedale di Civitanova non ha risentito del calo degli interventi dovuti al Covid e specie nel periodo estivo ha avuto un aumento di operazioni dovute al maggior flusso di persone presenti in città durante l’estate, tra turisti e villeggianti. Un incremento che si è visto anche in corsia dove la maggior parte della chirurgia è legata alla traumatologia.

ospedale-di-civitanova-archivio-arkiv-FDM-8-325x226

L’ospedale di Civitanova

In totale sono 711 le operazioni effettuate da gennaio ad agosto, di cui 264 da giugno ad agosto, una media che sfiora i 3 interventi al giorno. Per quanto riguarda le prestazioni ambulatoriali ogni mese sono mille, 1.100 i pazienti con prenotazione per la visita ortopedica e, ad oggi, ci sono stati 450 ricoveri ordinari e 100 in day surgery. Sfiorano il numero 1000 anche le consulenze richieste dal pronto soccorso nel periodo giugno agosto 2021: sono 188 quelle arrivate dal punto primo intervento di Recanati e ben 739 quelle effettuate per il pronto soccorso di Civitanova. Dati che sono stati diffusi dal primario Maurizio Belletti che assieme all’equipe dell’ortopedia, composta dai medici Cristiana Verducci, Giuseppe De Trana, Merheb Al Merhaby, Pier Francesco Luciani ha lavorato in questi mesi difficili: «nonostante l’epidemia e l’emergenza Covid abbiamo avuto una casistica addirittura superiore rispetto al periodo pre Covid – spiega il primario Maurizio Belletti – e questo è stato possibile grazie alla collaborazione stretta e valida con l’equipe del reparto di anestesia e rianimazione, del personale medico e infermieristico il reparto è diventato un punto di eccellenza nel territorio. Da gennaio con tre mesi di chiusura oltre 711 interventi e abbiamo 300 persone in lista di attesa per essere operate entro la fine dell’anno».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X