“Trasumanar-oltre Dante”
all’Anfiteatro romano

URBISAGLIA - È un progetto d’istituto nato dall’idea di alcuni docenti del liceo artistico Cantalamessa di Macerata, con la collaborazione dell'educatrice e regista Fabiana Vivani. Appuntamento sabato 10 luglio alle 21.30
- caricamento letture

 

Anfiteatro-romano-Urbisaglia

L’anfiteatro romano di Urbisaglia

 

“Trasumanar-oltre Dante”, questo è il titolo dello spettacolo teatrale per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta che si terrà sabato 10 luglio alle 21.30 nella splendida cornice dell’Anfiteatro Romano di Urbisaglia. È un progetto d’istituto nato dall’idea di alcuni docenti del liceo artistico Cantalamessa di Macerata, con la collaborazione dell’educatrice e regista Fabiana Vivani. «Dante ed il suo capolavoro non tramonteranno mai perché ogni parola scritta è vibrazione, sentimento, emozione, pensiero che ancora oggi risulta essere incredibilmente attuale – si legge nella nota -. Dante è contemporaneo poiché è fuori dal tempo ed è universale: a lui interessa l’essenza dell’uomo, che è sempre la stessa e non muta. Egli insegna il cammino che ci conduce alla conoscenza di noi stessi, senza la quale non vi può essere la vera felicità. La sua è la condizione di tutto il genere umano, con i suoi limiti e la sua profonda umanità. Una storia che nel suo sviluppo inizia nell’Inferno, si evolve nel Purgatorio per compiersi e trovare senso nel Paradiso. Gli obiettivi prefissati sono quelli, dunque, non solo di esplorare l’animo umano e di far riscoprire l’incanto che Dante ha generato in tempi, solo in apparenza, così lontani da noi ma anche di creare, tramite l’esperienza teatrale, un momento di rinascita dopo tante sofferenze e privazioni causate da questa pandemia – prosegue la nota di presentazione dello spettacolo -. Il percorso, durante tutto l’anno scolastico non è stato affatto semplice. Ad una fase iniziale in presenza si è aggiunto un periodo in didattica a distanza e poi di nuovo in presenza, ma nonostante tutto, l’entusiasmo degli allievi non si è mai affievolito anzi le difficoltà incontrate hanno reso i ragazzi ancora più forti e desiderosi di cimentarsi in questa avventura unica».

dante«Con i ragazzi abbiamo sviscerato insieme alla professoressa Consolati e alla regista Vivani, significative tematiche dantesche. Il viaggio è verso il suo termine, nonostante l’Inferno che abbiamo attraversato, che Paradiso sia», sono le parole dell’insegnante di lettere Roserita Calistri. «È un viaggio emozionale tra i mondi danteschi della storia, della fede, della testimonianza letteraria ed umana del sommo poeta – aggiunge la regista Vivani -. Attraverso un percorso sensoriale, costruito sulle suggestioni dell’opera dantesca, lo spettatore sarà immerso in una dimensione caleidoscopica di suoni, immagini, corpi e parole volti alla valorizzazione del patrimonio artistico ed ambientale». «Si ringrazia l’amministrazione comunale di Urbisaglia – conclude la nota – che ha saputo, sin da subito, comprendere il valore del progetto e lo ha accolto con entusiasmo e fattiva collaborazione permettendoci di utilizzare una location straordinaria per storia e cultura come l’Anfiteatro Romano, che lo stesso Dante cita nel XVI canto del Paradiso». Vi sono ancora alcuni posti disponibili. Per informazioni e prevendita rivolgersi al Liceo artistico di Macerata allo 0733262198, o al Comune di Urbisaglia allo 0733511091. La prenotazione è obbligatoria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X