Centro vaccinale, ancora lunghe file
L’opposizione: «Politica miope» (Foto)

CIVITANOVA - I tempi di attesa variano da un'ora a due ore e mezzo per accedere. Da oggi attivo un percorso e transenne per evitare la calca di fronte alla porta di ingresso. I consiglieri Silenzi, Mei e Rossi puntano il dito contro Ciarapica: «Sbagliato non scegliere il Palarisorgimento»
- caricamento letture
centro-vaccinale-ore-12-2-650x408

L’affluenza alle ore 12 oggi al centro vaccinale di Civitanova

 

di Laura Boccanera

Nuova organizzazione nel piazzale del centro vaccinale, ma i tempi di attesa restano biblici. C’è chi aspetta fino a 3 ore per avere il vaccino. Si cerca di porre rimedio al caos fuori dal centro vaccinale con una nuova organizzazione degli spazi.

centro-vaccinale-ore-12-1-300x400

Ore 12 in via Pellico

Da questa mattina la Protezione civile ha creato un percorso chiudendo il piazzale e ponendo alcune transenne così da consentire il distanziamento fra i presenti. E in molte fasce orarie si crea la calca di presenze. I momenti più critici fra le 10 e le 12, ma nei giorni scorsi c’è stato anche chi con l’appuntamento alle 17 è riuscito ad avere il vaccino solo alle 20 passate. Questa mattina la nuova organizzazione all’inizio ha creato parecchia fila, ma nel corso della giornata si è riusciti a smaltire le 800 prenotazioni che erano state inoltrate dall’Asur in questa giornate. All’interno del piazzale all’aperto infatti si fa una pre accettazione fino al gazebo e poi in maniera scaglionata vengono mandate avanti gruppetti di 20 persone alla volta davanti alla porta di accesso. Le lamentele però permangono, soprattutto legate al fatto di dover attendere all’aperto in balia degli eventi atmosferici.

Alle 12 di oggi oltre un centinaio di persone erano accalcate in attesa all’esterno. Le foto si riferiscono ai vari momenti della giornata. Il sindaco Fabrizio Ciarapica aveva rivolto un appello all’Asur per potenziare il personale, ma l’opposizione attacca e attribuisce invece la responsabilità delle code e delle file di questi giorni proprio alla politica e all’inadeguatezza dei locali trovati dal Comune e presi in affitto dal privato: «La politica è responsabile di quanto sta accadendo sotto gli occhi di tutti – dicono in una nota i consiglieri di opposizione Giulio Silenzi, Stefano Mei e Pier Paolo Rossi  – la colpa dei disagi subiti soprattutto dalla popolazione anziana, costretta a fare file con attese che variano da un’ora a due ore e mezza, è del sindaco di Civitanova che, dopo aver scelto il primo centro vaccinale di via Ginocchi dove vi erano spazi vetusti e scomodi con barriere architettoniche per accedervi, sull’onda delle proteste ha dovuto organizzare il trasloco in spazi ancora una volta inadeguati. Non era questa la soluzione logistica da adottare davanti alla necessità di effettuare una campagna vaccinale di massa e con l’obiettivo di somministrare fino a 1200 dosi al giorno. Ciarapica non ha voluto utilizzare il Pala Risorgimento, altri sindaci di città come Ancona, Ascoli Piceno, Fabriano, Jesi, Senigallia, Pesaro, San Benedetto del Tronto, Porto Sant’Elpidio, Urbino sono ricorsi agli impianti sportivi per organizzare la vaccinazione nei propri territori, consentendo agli utenti di attendere in spazi chiusi e protetti, con sedute sufficienti, e soprattutto nel rispetto delle regole anti Covid. A Civitanova invece ogni giorno si vedono scene surreali di gente costretta ad attese infinite all’esterno del centro vaccinale, al freddo o al sole come oggi o se dovesse piovere senza possibilità di ripararsi, e soprattutto con assembramenti davanti alla porta di ingresso».

 

centro-vaccinale-civitanova-FDM-5-650x446

la situazione alle 17 (foto De Marco)

centro-vaccinale-civitanova-FDM-3-650x447

La fila al gazebo nel pomeriggio (foto De Marco)

centro-vaccinale-civitanova-FDM-1-650x488

La situazione questa mattina alle 10

centro-vaccinale-civitanova-FDM-6-650x469

Code al centro vaccini, Ciarapica: «Serve più personale»

Centri vaccini, code e lunghe attese «Gestiamo più liste allo stesso tempo»

Gelmini in Regione e poi a Civitanova: «Misure di rilancio per le Marche, evitare che finiscano con il Sud»

Vaccini, Civitanova accelera (Foto/Video) «Dopo il Covid hospital, questo centro è un altro miracolo»

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X