Vaccinazioni al Cosmari
al via da maggio

TOLENTINO - L'azienda e i sindacati hanno trovato l'accordo sul protocollo. L'obiettivo è aumentare il numero di vaccinati e far lavorare in sicurezza i dipendenti che, oltre alla raccolta normale, prelevano i rifiuti delle famiglie dove si sono registrati contagi
- caricamento letture

Vaccinazioni_Over80_FF-14-650x433

 

Vaccinazioni al Cosmari, partiranno a maggio per i dipendenti: accordo sul protocollo tra la direzione e i sindacati Cgil, Cisl, Ugl. Il Governo favorisce la piena attuazione del Protocollo, con l’obiettivo di favorire l’applicazione e l’efficacia delle misure di contrasto e di contenimento della diffusione del Covid negli ambienti di lavoro. «Cosmari, in questa prospettiva ha avvertito la responsabilità sociale di collaborare attivamente all’iniziativa – dice una nota dell’azienda -, sia attraverso l’offerta di spazi aziendali per l’utilizzo diretto da parte del sistema pubblico dell’emergenza come punti di vaccinazione aggiuntivi, sia attraverso l’impegno alla vaccinazione diretta del proprio personale, nella convinzione che solamente un’azione generale e coordinata può abbattere i tempi della vaccinazione, ampliare la tutela e consentire di proteggere la salute collettiva. Tutti i dipendenti di Cosmari che si occupano di raccolta, trattamento e avvio al riciclo dei rifiuti, della selezione delle macerie del sisma e in particolare della raccolta differenziata dei rifiuti conferiti dalle persone positive al Covid o in isolamento domiciliare sono sottoposti ad un particolare rischio di contagio e quindi il direttore Giampaoli, anche a nome del Cda e i rappresentanti dei sindacati hanno concordato l’esecuzione di una specifica campagna vaccinale da attuare a maggio, valorizzando le sinergie tra tutti gli attori in campo anche attraverso la realizzazione di punti di vaccinazione aggiuntivi a livello territoriale e riservati ai dipendenti Cosmari». La vaccinazione delle lavoratrici e dei lavoratori ha il duplice obiettivo di concorrere ad accelerare e implementare a livello territoriale la capacità vaccinale anti Covid e a rendere più sicura la prosecuzione delle attività di raccolta dei rifiuti e di interfaccia con la vasta utenza sull’intero territorio provinciale e di Loreto, accrescendo il livello di sicurezza degli ambienti di lavoro. Cosmari si è impegnato a mettere a disposizione il medico aziendale, i locali infermeria e ad assumersi eventuali oneri di assistenza sanitaria previsti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X