Addio all’ex vigile Franco Carradori,
lutto a Camerino e Pioraco

CORDOGLIO - Si è spento questa mattina all'ospedale, aveva 70 anni ed era conosciutissimo nella città ducale. Il funerale domani pomeriggio alle 15,30 nella chiesa parrocchiale di Seppio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

franco-carradori

Franco Carradori

 

Camerino e Seppio di Pioraco sono in lutto per l’improvvisa scomparsa di Franco Carradori, per tanti anni vigile urbano a Camerino, spentosi questa mattina all’ospedale di Camerino per un male contro cui lottava da tempo. Aveva 70 anni ed abitava con la famiglia a Seppio di Pioraco. Lo conoscevano tutti come un uomo gentile e sorridente, che si dedicava con grande umanità al lavoro di vigile urbano, mettendoci grande impegno e disponibilità. Quando appendeva il fischietto da vigile, si dedicava all’altra sua grande passione, il calcio. È stato una delle colonne portanti della squadra di calcio di Camerino, si era impegnato in prima persona come dirigente. Da diversi anni era andato in pensione, ma l’impegno per lo sport non è mai venuto meno, vi si è dedicato sino a quando le sue condizioni di salute glielo hanno consentito. Lascia la moglie Anna ed i figli Riccardo ed Alessia, il fratello Umberto, gli adorati nipotini. I funerali si terranno domani pomeriggio alle 15,30 nella chiesa parrocchiale di Seppio, partendo dalla camera mortuaria dell’ospedale di Camerino. «Ciao Franco rimarrai sempre nei nostri cuori», lo ricorda il direttivo del Camerino Calcio sulla sua pagina Facebook listata a lutto. Per lui ha speso parole toccanti anche l’ex sindaco Gianluca Pasqui: «Oggi è un giorno molto triste. Non avrei mai voluto ricevere la notizia della scomparsa di Franco Carradori, per me un fratello maggiore più che un amico. Franco mi è stato sempre vicino, sia nel percorso della vita che in quello politico. E’ stato un  uomo leale e sincero che non mi ha mai abbandonato, neanche in questo ultimo periodo, malgrado le sue condizioni di salute gli impedissero di essere fisicamente al mio fianco. Ciao Franco. Ti voglio bene e ti ricorderò per sempre. Un abbraccio ai tuoi familiari».

(m.o.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X