Ciclostazione per e-bike,
taglio del nastro a Sefro

E' STATA inaugurata la nuova struttura voluta dall'amministrazione comunale e sostenuta anche dalla Contram. A realizzarla Istambiente, spin off di Unicam
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ciclostazione-e-bike-sefro-2-650x325

Il taglio del nastro

 

Per una piccola realtà dell’entroterra montano come lo è il comune di Sefro, è stata una giornata importante, è la dimostrazione della voglia di fare di un territorio che ha affrontato molte difficoltà, ma che, dinanzi ad esse, non ha chinato la testa, anzi vuole rialzarsi e rinnovarsi insieme ai comuni vicini di Pioraco e Fiuminata, del Comprensorio turistico alta valle del Potenza e dello Scarzito, e di Camerino e Serravalle di Chienti, per Montelago. Ieri infatti è stato il giorno dell’inaugurazione della ciclostazione per e-bike, fortemente voluta dal Comune per aiutare lo sviluppo del turismo.

ciclostazione-e-bike-sefro-1-325x163

La ciclostazione

La ciclostazione è munita di e-bike che possono essere utilizzate dagli appassionati delle due ruote, ma ha anche dei punti di ricarica per biciclette private che possono essere utilizzate da tutti coloro che hanno una propria bicicletta elettrica, oltre ad avere anche una colonnina di ricarica per le auto elettriche. In apertura il sindaco Pietro Tapanelli, che per il progetto ha lavorato fianco a fianco con il vice Rodolfo Rossi e il consigliere delegato ai lavori pubblici Corrado Carminelli, ha portato i propri saluti e ha sottolineato come per questi piccoli comuni sia fondamentale lavorare insieme e ha ringraziato la Contram del sostegno dato. Stefano Belardinelli, presidente della Contram spa che ha supportato l’iniziativa in qualità di soggetto erogatore del trasporto pubblico nella provincia di Macerata, ha tenuto a sottolineare come la Contram sia sempre vicina al territorio e si è detto ben contento di sostenere questo progetto che andrà ad integrare l’offerta disponibile nel territorio in quanto l’azienda ha già una propria ciclostazione nella sede di Camerino, con una tecnologia similare a quella di Sefro, che consentirà ad entrambe di “lavorare in rete”.

ciclostazione-e-bike-sefro-4-325x163La ciclostazione è stata realizzata da Istambiente, spin off dell’Università di Camerino e il presidente Stelvio Calafiore, è intervenuto per illustrare nel dettaglio il funzionamento agli appassionati presenti. Hanno portato il proprio saluto anche il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, l’assessore all’Ambiente e ai Trasporti della Regione Angelo Sciapichetti, il consigliere regionale Francesco Micucci, il presidente dell’Unione Montana Matteo Cicconi. L’inaugurazione si è conclusa con una breve illustrazione dei ciclopercorsi elaborati da Fabrizio Martelli che ha realizzato e donato anche una bellissima scultura. La mattinata è proseguita con l’inaugurazione dell’area camper che è stata ultimata nei giorni scorsi e che fin da subito potrà accogliere i camperisti con i suoi 16 posti in un ampio piazzale illuminato in notturna. L’area ha torrette per l’energia elettrica da 1 kw, barbecue, panchine, acqua, scarico per wc e lavandino e piazzole ampie che permettono anche di aprire il tendalino dei camper.

ciclostazione-e-bike-sefro-3-650x325

ciclostazione-e-bike-sefro-5-650x325



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X