Lavori sul lungomare nord, Carassai:
«Primo stralcio pronto il 10 luglio»

CIVITANOVA - L'intervento prevede il rifacimento e allargamento della pista ciclabile, ma ci sono stati ritardi rispetto alla tabella di marcia. Costo dell'operazione 300mila euro. L'assessore: «Rallentati per via del Covid»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
lavori-lungomare-nord-3-650x488

L’intervento sul lungomare nord

 

di Laura Boccanera

Lavori sul lungomare nord di Civitanova, entro il 10 luglio finito il primo stralcio dei lavori. Hanno subito un ritardo, per colpa del Covid e non solo, i lavori lungo la pista ciclabile del lungomare nord, tra lo chalet Aloha e Ippocampo. Nel tratto di spiaggia libera il Comune infatti ha effettuato dei lavori per migliorare la passeggiata e creando uno slargo limando parte dello spazio demaniale e piantumando l’area con delle palme. Un intervento simile a quello presente all’altezza dello chalet Il Veneziano.

lavori-lungomare-nord-2-325x244Ma i lavori sono andati a rilento e ad estate inoltrata quel tratto è tutto transennato e soprattutto nel fine settimana ci sono parecchi disagi. La pista ciclabile infatti termina davanti al nastro del cantiere con l’impossibilità di procedere e l’obbligo per le bici di utilizzare la strada riservata alle auto. Più problematico il transito per le bici che arrivano da nord e che quindi si trovano a percorrere contro senso (o sopra il marciapiede lato ovest) quel tratto. «Entro il 10 luglio finiranno i lavori – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Ermanno Carassai – i ritardi sono stati determinati dal Covid e ci sono stati problemi per l’approvvigionamento della pietra che arriva dall’Iran ed è stata fornita da una ditta di Acquasanta. L’impresa che ha svolto i lavori invece, una ditta pugliese per il lockdown, dovendo arrivare dalla Puglia e non potendo contare sui servizi (ristoranti, hotel e altro) ha preferito sospendere i lavori. Il primo stralcio però sarà presto pronto. Entro questo fine settimana finirà la pavimentazione a terra, entro la metà della prossima l’impianto di irrigazione e entro la prima decade di luglio la piantumazione della aiuole». L’intervento è in realtà un primo stralcio del progetto più ampio della ciclovia adriatica e che prevede il prolungamento della pista ciclabile nel tratto da La Lampara a Santina e oltre verso Porto Potenza con la realizzazione di un ponte sul fosso. Il primo stralcio ha un costo di 303mila euro circa di cui 227 mila finanziati dalla Regione e 76mila dal comune con l’avanzo di esercizio del 2017.

lavori-lungomare-nord-1-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X