facebook twitter rss

Le “sardine” sbarcano a Civitanova
«No all’odio e al razzismo nei social»

IL MOVIMENTO di protesta contro Salvini arriva in città. La pagina creata da Giorgio Mattiuzzo ha raggiunto 500 membri in poche ore. L'obiettivo è organizzare una manifestazione in piazza
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
2K Condivisioni

 

Giorgio Mattiuzzo, promotore dell’iniziativa (foto De Marco)

 

Sardine a Civitanova. Non c’entra stavolta mercato ittico o l’area portuale, ma si tratta dello sbarco in città del movimento dal basso che a Bologna ha radunato in poche ore oltre 10mila persone. In tutta Italia dopo il clamore di quella chiamata nata da 4 giovani e sconosciuti autori, si stanno moltiplicando le forme locali delle “sardine”.

E anche Civitanova ha risposto alla chiamata. Il movimento, senza colori e senza bandiere, nato come forma di protesta e sfida alla presenza del leader della Lega Matteo Salvini, ha raccolto in piazza Maggiore una mobilitazione di popolo impensabile. E ora anche a Civitanova si cerca di costituirsi e organizzare manifestazioni e flash mob. La pagina ufficiale Sardine Civitanova Marche original è stata creata ieri e in poco tempo ha raggiunto 500 iscritti. Ad aprirla un giovane civitanovese, Giorgio Mattiuzzo. «Questo movimento apolitico nasce da tre giovani ragazzi e vuole contrastare il fenomeno di odio, razzismo e notizie false che sta dilagando nel nostro paese da una destra sempre più estrema e pericolosa – spiega il fondatore della pagina locale –  Il fine è quello di scendere in piazza “come sardine” e pacificamente manifestare dimostrando che l’Italia è altro e “non si lega”. Anche nelle Marche si stanno organizzando i primi gruppi social, come quello delle “Sardine Civitanova Marche Official” che in pochissime ore ha già raggiunto oltre 500 membri e cresce minuto dopo minuto. L’augurio è quello di raggiungere il più alto numero possibile di persone per poi organizzare una manifestazione in piazza come è avvenuto in Emilia Romagna».

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X