facebook twitter rss

Elezioni, disagi per gli studenti:
foto petizione per chiedere il voto elettronico

OFFICINA MACERATA ha promosso l'iniziativa sottolineando che i fattori di impedimento, oltre a quello economico, sono molteplici, a partire dalla durata dei viaggi, inconciliabile con gli impegni di studio o anche professionali per tutti gli studenti-lavoratori
domenica 26 Maggio 2019 - Ore 12:54 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
139 Condivisioni

Uno dei partecipanti alla foto petizione

Saranno molti gli studenti universitari che oggi non potranno partecipare alle elezioni. Lontani da casa centinaia di chilometri non hanno potuto sostenere le spese per raggiungere le urne di competenza. Altri invece lo hanno fatto ma sostenendo costi notevoli. «Votare è un diritto che dovrebbe essere costituzionalmente garantito, non una possibilità riservata a quanti se lo possono permettere». Per questo Officina Universitaria Macerata ha promosso una foto petizione per chiedere il voto elettronico e denunciare questa situazione. 
«Migliaia di studenti  – scrive Officina –  non potranno esercitare il diritto di voto oppure lo faranno affrontando ingenti spese economiche. I prezzi dei viaggi, nonostante gli sconti e le agevolazioni del caso, restano proibitivi per chi ha scelto di studiare a centinaia di chilometri da casa. Allora, a questo punto, tutte le campagne informative lanciate dai governi e dalle istituzioni locali volte ad un voto consapevole per i più giovani, vengono vanificate. Come si può, infatti, pensare ad un avvicinamento dei giovani alla politica quando la distanza dal proprio seggio elettorale di appartenenza per motivi di studio resta incolmabile?»
Il sindacato studentesco sottolinea che i fattori di impedimento, oltre a quello economico, sono molteplici, a partire dalla durata dei viaggi, inconciliabile con gli impegni di studio o anche professionali per tutti gli studenti-lavoratori. «E allora, nel 2019, in un mondo in cui la tecnologia invade di prepotenza ogni sfera del nostro quotidiano, solo l’introduzione del voto elettronico sembra ancora una soluzione così distante o futuristica? Officina Universitaria, in qualità di sindacato studentesco, di fronte ad un diritto negato, ha chiesto a tutti gli studenti coinvolti di partecipare alla nostra foto petizione per denunciare questa inaccettabile situazione che stiamo vivendo. L’idea è quella di farsi una foto tenendo in mano un cartello (ed eventualmente anche la tessera elettorale) con su scritto città di partenza e di arrivo, spese di viaggio sostenute, un testo ed un hashtag di contestazione, in modo da sollecitare governi ed istituzioni a rispondere attivamente tramite l’introduzione di apposite misure che permettano il voto fuori sede, evitando così che questioni simili possano riproporsi nuovamente nelle prossime tornate elettorali».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X