Blackout senza fine,
frazioni al gelo e senza luce
Il comune di Caldarola denuncia l’Enel

MALTEMPO - In diversi comuni manca ancora l'energia elettrica. Proteste a Matelica: «Ci sono persone anziane che stanno al gelo». Niente corrente anche in alcune località di Gagliole, Corridonia, San Ginesio, Belforte, Pioraco, Fiuminata
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

camerino-zona-san-paolo-madonna-delle-carceri-sottocorte-village-4-650x366

 

Una decina di gradi nelle abitazioni prive di luce e a volte di acqua corrente, in tante zone di campagna tra Matelica e Gagliole. Qualcuno è andato stamattina in Comune a protestare, qualcun altro segnala la difficile situazione degli anziani, come Roberto Santarelli, che ha segnalato al comune di Matelica, che non ne era a conoscenza, la situazione della frazione Grimaldi, dove 15 famiglie sono da ieri mattina al buio ed al freddo. «La frazione Grimaldi da ieri mattina è senza energia elettrica, risultano al buio anche altre frazioni, come potete immaginare ci sono persone anziane che sono rimaste al freddo, i miei genitori di 90 e 94 anni sono un caso, il problema è diffuso ad altre zone marchigiane, serve un intervento urgente di Enel», spiega Santarelli. La corrente manca da ieri a Collepere di Matelica, Terricoli e Braccano, in zona Alberata tra Matelica e Gagliole, a Castellano ed altre zone di Gagliole. In zona sono operative anche squadre Enel speciali, provenienti da Brescia. A Gagliole oggi è rimasta chiusa la scuola “E. De Giorgi”, materna ed elementare, non solo per neve, ma anche perchè nella zona non c’è corrente. Anche in zona Pieve di San Severino, ancora niente corrente e una famiglia ha segnalato di iniziare ad avere la febbre. Tirano un sospiro di sollievo gli abitanti delle Sae a Pian Di Pieca, dove si è provveduto a fornire loro generatori di corrente elettrica, anche con il supporto della Prefettura di Macerata. La corrente risulta ancora mancante in diverse zone tra San Ginesio e Sarnano, in alcune frazioni di Pioraco e Fiuminata, in un paio di frazioni di Camerino, a Crispiero e Collina di Castelraimondo, tra Caldarola e Belforte, in campagna ad Urbisaglia, in alcune abitazioni di campagna a Corridonia. Il sindaco di Caldarola, Luca Maria Giuseppetti ieri ha denunciato l’Enel, per interruzione di pubblico servizio. Il Comune, in una nota, spiega: «A seguito del protrarsi della mancanza di corrente elettrica in alcune zone del capoluogo e delle frazioni; nonostante le richieste inoltrate dall’amministrazione agli uffici preposti del servizio Enel al fine di accelerare il ripristino del servizio; nonostante i passati eventi avversi del 2017 in cui alcune zone del comune sono rimaste senza il servizio di energia elettrica per ben 3 giorni e che tale esperienza non ha di certo prodotto miglioramenti nella rete di distribuzione di energia elettrica; si è provveduto a denunciare, presso il locale comando dei carabinieri di Caldarola, l’azienda elettrica nazionale per interruzione di pubblico esercizio».

san-severino-neve6-650x366

Mezzi spartineve al lavoro

San-Severino-neve-13-650x366

Neve a San Severino

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X