facebook twitter rss

Bcc di Recanati e Colmurano:
Di Crescenzo nuovo dg

E' STATO presentato nella sede sociale dell'istituto di credito alla presenza del presidente Sandrino Bertini e dei due vice Paolo Maggini e Gerardo Pizzirusso: «Diverse sono le iniziative che ho in animo di realizzare per lo sviluppo della banca ed il sostegno all’economia locale»
venerdì 14 settembre 2018 - Ore 14:48 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Di Crescenzo

 

Banca di Credito Cooperativo di Recanati e Colmurano: Fabio Di Crescenzo nuovo direttore generale. E’ stato presentato ieri nella sede sociale, alla presenza del presidente Sandrino Bertini e dei due vice Paolo Maggini e Gerardo Pizzirusso. Di Crescenzo ha assunto la guida dell’istituto lo scorso 3 settembre, dopo le dimissioni di Stefano Canella per raggiunti requisiti pensionistici.
Il neo direttore generale, 59enne, romano di nascita e maceratese di adozione, si definisce “uomo del territorio”, avendo maturato un’esperienza professionale di oltre 40 anni nel territorio maceratese ed una profonda conoscenza dello stesso, peculiarità queste che dovrebbero agevolare lo sviluppo della nanca e la maggiore penetrazione nella realtà locale. La Bcc di Recanati, dopo un periodo di difficoltà in cui ha avuto come prioritaria l’esigenza del risanamento, tornerà a lavorare proficuamente per rafforzerà il proprio legame con i soci, le famiglie, le piccole e medie imprese e le istituzioni locali e per riaffermarsi come banca di riferimento sul territorio. Questa è la mission della Bcc di Recanati, condivisa tra direzione e intero consiglio di amministrazione. «Diverse sono le iniziative che ho in animo di realizzare per lo sviluppo della banca ed il sostegno all’economia locale», spiega Di Crescenzo. La Bcc punterà molto su efficienza e velocità nelle risposte e, in questa direzione, il cda ha già deliberato un aumento dei poteri di delibera dei titolari di filiale nella concessione del credito. Previsto anche un rafforzamento del legame coi i circa 4.430 soci, con iniziative dedicate. In questo contesto, fondamentale è il gioco di squadra fra tutti i dipendenti, il direttore ed il consiglio di amministrazione, per creare un clima di coesione, collaborazione e confronto costruttivo fra tutti noi. Il lavoro di gruppo, la condivisione leale degli obiettivi, la cooperazione e l’eccellenza della relazione coi soci e clienti sono il segreto del successo di una Bcc e saranno gli elementi distintivi del «mio modo di fare banca che cercherò di rafforzare anche nei miei 114 collaboratori», conclude Di Crescenzo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X