facebook twitter rss

Giuliano Pazzaglini,
senatore del terremoto

RISULTATI DEFINITIVI - Eletto nel collegio plurinominale, sarà l'unico maceratese a rappresentare la provincia a palazzo Madama. «Per prima cosa cercherò di rispondere alla richiesta d'aiuto di un territorio martoriato dal sisma e dalle inefficienze burocratiche»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
151 Condivisioni

Giuliano Pazzaglini

 

Sarà l’unico senatore maceratese Giuliano Pazzaglini, sindaco di Visso, che da subito dopo il terremoto che ha colpito il Maceratese a partire dall’estate di 2 anni fa, si è fatto portavoce delle esigenze di un territorio ferito e colpito al cuore. Pazzaglini, candidato della Lega Nord non è riuscito a spuntarla nel collegio uninominale che lo ha visto fino all’ultimo protagonista di un testa a testa con Mauro Coltorti del M5s che alla fine ha avuto la meglio. Ad assicurargli l’ingresso in Senato il collegio plurinominale e  l’exploit del Carroccio in provincia di Macerata. Oltre a percentuali altissime nei comuni più colpiti dal sisma come la “sua” Visso dove ha raggiunto il 63% di preferenze e Bolognola dove ha toccato il 76%.
Pazzaglini non può che essere molto soddisfatto del risultato ottenuto. «Durante la campagna elettorale ho parlato sempre e solo di programmi e vedere il riscontro mi fa sperare che, nonostante i mezzi siano diversi, si possa tornare alla buona politica con l’attenzione verso gli amministrati. Per quanto riguarda l’uninominale, c’è un po’ di rammarico per aver chiuso così vicino a Coltorti. Ho qualche rimpianto perchè sarebbe stato un risultato incredibile. Ma quello che conta sarà che i nostri territori martoriati da terremoto e inefficienze burocratiche possano avere le risposte. Si tratta di problemi oggettivi su cui spero si possa far convergere una linea di consenso a prescindere dalle singole idee e dai singoli impegni elettorali. Credo che almeno qui le possibilità di cambiare qualcosa ci siano e da subito cercherò di esplorarle per rispondere alla richiesta d’aiuto lanciata da questi territori».

(Redazione Cm)

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X