Campo da basket della discordia,
la denuncia di Alba Santucci:
“Minacce alla mia famiglia”

CIVITANOVA - La donna ha avviato un contenzioso col Comune per richiederne lo spostamento, da allora lamenta clima ostile nei suoi confronti: "Urla e clacson davanti casa"
- caricamento letture

lavori-nuovo-campo-basket-bussole-casa-del-balilla-civitanova-4-325x244

 

«Minacce e vessazioni verso la mia persona, dichiarata ostilità nei miei confronti e urla e clacson davanti casa». A parlare in una lettera è Alba Santucci, moglie del notaio Moscetta, divenuta nota all’opinione pubblica di Civitanova dopo aver avviato un contenzioso col Comune per richiedere lo spostamento del campo da basket all’ex casa Balilla. Una richiesta accolta  che ha generato però ilarità e contestazioni all’amministrazione e, confida la donna, anche alla sua famiglia. Una vicenda ampiamente trattata e sulla quale ora la signora Santucci, che risiede davanti al campetto, chiede silenzio. «Sto subendo un forte linciaggio mediatico semplicemente per essermi limitata a far valere innanzi all’autorità giudiziaria la tutela del diritto alla salute e tranquillità, peraltro nel rispetto del diritto di altri  – scrive la Santucci – Ciò si è reso inevitabile perché sono risultate vane le ripetute richieste formulate all’amministrazione comunale al fine di regolamentare l’utilizzo del campo basket così da evitare che lo stesso potesse essere in funzione a tutte le ore del giorno e della notte con considerevole elevate documentata rumorosità tale da non consentire, certamente alla sottoscritta, ma si può supporre anche altri residenti, nessuna attività lavorativa e di riposo anche notturno».

consiglio-comunale-ottobre-2017-fabrizio-ciarapica-civitanova-FDM-650x433

Il sindaco Fabrizio Ciarapica

La Santucci racconta come si è arrivati ad un accordo e le successive intimidazioni subite. «L’amministrazione comunale si è costituita nel giudizio opponendosi alla mia richiesta – aggiunge –  l’udienza è stata rinviata per consentire alle parti, come di prassi suggerito dal giudice, di trovare un accordo e dopo un incontro in Comune alla presenza dei legali, del sindaco, del segretario comunale e anche mia, è stato stabilito lo spostamento di qualche metri del campo da basket. Soluzione per altro non risolutiva poiché anche se più attenuati i rumori persisteranno, ma l’ho accettata valorizzando l’interesse della collettività ed in particolare degli utenti del predetto campo che è bene ribadirlo non è stato eliminato bensì semplicemente spostato di alcuni metri. Purtroppo è stata minata la serenità e la sicurezza mia e della mia famiglia. Infatti le dichiarazioni rese da alcuni politici che hanno anche pubblicato e divulgato gli atti processuali hanno violato la mia privacy e generato minacce e vessazioni varie nei confronti miei e dei miei familiari. Si sono verificati episodi in cui non meglio identificati cittadini – conclude la donna –  si sono recati sotto la mia abitazione ad effettuare delle rimostranze inveendo ad alta voce verso la mia abitazione, suonando insistentemente il clacson delle automobili. In definitiva ciò che registro mio malgrado è una dichiarata ostilità da parte di molti miei concittadini indotti a credere possa esservi stato un abuso da parte mia o ancora peggio la concessione di un privilegio».

Basket gate, Silenzi all’attacco: su Facebook la memoria del legale “Il Comune manca di trasparenza”

Basket gate, colpo di scena “L’avvocato smonta il ricorso, ma la giunta sposta il campo”

Campo da basket della discordia, polemica sul “fabbro fantasma”

Campo da basket della discordia, staccati i canestri

Campo da basket, Ciarapica non ci sta “Situazione risolta: incarico regolare”

Incarico legale al candidato di lista per il campo da basket, Yuri Rosati: “Il sindaco chiarisca”

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X