Peppina, stop allo sfratto
Il procuratore: Attendiamo esito Riesame

FIASTRA - La decisione è arrivata oggi, l'udienza si svolgerà tra sette giorni. L'anziana doveva andarsene domani ma per ora potrà continuare a vivere nella propria casa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

PEPPINA

Peppina_Fiastra_FF-10-650x433

Peppina Fattori

 

Domani Giuseppina Fattori, per tutta Italia Peppina, non dovrà lasciare la sua abitazione. La decisione è stata presa dal procuratore di Macerata, Giovanni Giorgio, che ha deciso di attendere l’esito dell’udienza al tribunale del Riesame, fissata per il 6 ottobre, prima di fare ulteriori azioni. Oggi si era avuta notizia della fissazione dell’udienza dopo che l’avvocato della famiglia di Peppina aveva fatto ricorso contro il provvedimento di sequestro della casetta di San Martino di Fiastra dove l’anziana, 95 anni, vive. Il problema di quella casetta, che i famigliari dell’anziana avevano realizzato all’interno della loro proprietà, è che è sprovvista dell’autorizzazione paesaggistica che è necessario ottenere prima di costruire. In seguito all’indagine aperta dalla procura il gip del Tribunale di Macerata ha disposto il sequestro della casetta, lo scorso 16 settembre. Una struttura che i parenti dell’anziana avevano deciso di realizzare per farle lasciare il container dove l’aveva costretta a vivere il terremoto e al cui interno quest’estate si registravano temperature anche di 50 gradi.

conferenza-insieme-in-sicurezza-hotel-claudiani-giovanni-giorgio-foto-ap-5-650x433

Il procuratore Giovanni Giorgio

Un inferno anche per una donna capace a novant’anni suonati di superare i terremoti dello scorso anno. Oggi il procuratore Giovanni Giorgio ha deciso di concedere un’ulteriore proroga all’anziana. «Ho deciso di rinviare ogni ulteriore decisione all’esito dell’udienza del tribunale del Riesame» ha detto il procuratore. Quindi sette giorni, più quelli che ci vorranno al giudice per decidere il da farsi e se accettare o meno la richiesta del legale della famiglia, l’avvocato Bruno Pettinari, che chiede di fare marcia indietro sul sequestro della casetta. Peppina comunque ha già deciso: lei da lì non se ne vuole andare.

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X