Il Papa al sindaco: “Ho conosciuto
un padre cappuccino di Castelraimondo”

SISMA - Sorpresa all'udienza in Vaticano alla consegna dei doni da parte della delegazione della cittadina maceratese. L'incontro di Bergoglio con padre Gaggiotti negli anni '80 in Argentina
- caricamento letture

saluto_PapaFrancesco

Papa Francesco con il sindaco Renzo Marinelli

 

 

All’udienza papale di ieri con i terremotati (leggi) c’era anche una delegazione di Castelraimondo. Il sindaco Renzo Marinelli, accompagnato dall’assessore Elisabetta Torregiani e da alcuni cittadini, ha portato in dono al Pontefice una copia del libro che narra la storia dei 700 anni dalla fondazione di Castelraimondo, consegnato nelle sue mani al momento del saluto. Con grande sorpresa, il papa Francesco ha subito ricordato di aver conosciuto, quando si trovava in Argentina, un padre cappuccino originario proprio di Castelraimondo. Si tratta di Padre Giuseppe Gaggiotti, uomo di chiesa nonché storico della cittadina, autore del primo libro su Castelraimondo la cui prima edizione fu scritta a metà degli anni Settanta. “Una forte emozione – ha affermato il sindaco Marinelli – e una inaspettata sorpresa la lucidità con cui il Santo Padre ha immediatamente ricordato il nostro concittadino, conosciuto quando entrambi si trovavano in Argentina, un incontro che secondo alcune memorie deve essere avvenuto verso la fine degli anni Ottanta”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X