Mestica, futuro incerto:
genitori divisi tra sede storica
e nuova scuola alle ex Casermette

MACERATA - Riunione di fuoco dei genitori che chiedono di conoscere quanto sia sicura la struttura dei Salesiani, dove sono ospitate le classi con i loro figli. Una delle mamme: "Voglio sapere che tipo di stabilità ha l'edificio". Il consigliere 5 Stelle, Carla Messi, che ha un nipote alle elementari: "Si rischia di svuotare il centro, non serve per forza una struttura ex novo ma l'amministrazione deve avere le idee chiare sul da farsi per ottenere i contributi"
- caricamento letture

 

assemblea genitori mestica

L’assemblea dei genitori

 

di Federica Nardi

Una nuova scuola alle ex Casermette o ritornare nello storico edificio in centro. I genitori della Mestica si sono divisi sul futuro dell’istituto durante l’assemblea di oggi pomeriggio nella sede provvisoria dei Salesiani (perché le scuole dell’istituto comprensivo di via dei Sibillini, escluso l’asilo alla Fermi, sono inagibili dal 24 agosto). La Mestica e la sua preside Sabina Tombesi, che ha affrontato a testa alta i traslochi e la riorganizzazione (inadeguata a detta di molti genitori delle scuole montessoriane), ora sono tra due fuochi. Da un lato i genitori che non si fidano della sicurezza dello stabile dei Salesiani, parzialmente inagibile e dove le restrizioni sono tante, e quello dell’amministrazione che ha premuto l’acceleratore per la scuola Dante Alighieri ma ha lasciato la Mestica con un grande punto interrogativo su tempi e modi della ricostruzione. Per questo tra due settimane i genitori di elementari, asilo e medie si riuniranno per costituire un comitato trasversale che porti avanti le esigenze della Mestica con l’amministrazione di Macerata.

salesiani 2

L’ingresso dei Salesiani

«Voglio sapere che tipo di stabilità ha l’edificio dei Salesiani – dice una delle mamme, Francesca Rosini – dato che i tecnici avevano detto che le scale avevano problemi anche prima del terremoto. Miglioriamo la sicurezza di questo edificio? Per quanto tempo dovremo starci? Tra due anni se continua così la Mestica muore, tutti vorranno andare nel nuovo polo della Dante Alighieri e sarà un problema per le persone che in queste scuole ci lavorano. Rendiamo tutte le scuole più affidabili, è un diritto degli studenti». Ad esempio, nella scuola dei Salesiani «le classi inagibili – dice Rosini – rimangono tali finché l’ingegnere non studia le planimetrie, fa i progetti e vede quanto costa. Non un lavoro semplice da fare in pochi mesi. Ma noi il 31 dicembre dobbiamo firmare una convenzione con i Salesiani. Che spazi ci danno? Non si sa. Come ce li danno, chi fa i lavori? Non si sa». Una convenzione che costerà l’affitto al Comune per non si sa quanto tempo e che preoccupa i genitori. Soprattutto quelli degli alunni elementari che seguono il metodo montessoriano. A spiegarlo è Simona Apolloni: «la scuola Montessori ha un metodo che richiede anche determinati spazi, come il giardino che qui ai Salesiani non possiamo utilizzare. Per noi quindi è fondamentale avere tempi certi perché i genitori che iscrivono i figli qui vogliono quel tipo di formazione e vengono da tutta la provincia. L’amministrazione dovrebbe saperlo». In assemblea anche il consigliere comunale 5 Stelle Carla Messi, che ha il nipote che va alle elementari. Lei è tra chi pensa che un nuovo polo scolastico alle Casermette «svuoterebbe il centro – dice Messi – Chi sceglie la Mestica lo fa anche per la posizione comoda rispetto a tutte le vie vicine al centro storico. Non serve per forza fare una scuola nuova, ci sono anche tecniche per rendere le scuole sicure». L’importante, dice Messi, «è che l’amministrazione abbia le idee chiare su cosa vuole fare. Perché se non prepariamo ora, che c’è stato il terremoto, i progetti per sistemare le scuole non vedremo mai i soldi per i lavori».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X