Iginio Straffi a Civitanova,
dopo lo chalet nuovi investimenti

L'INCONTRO - Colloquio tra il padre delle Winx e il sindaco Tommaso Corvatta, che poi ha pubblicato un selfie su Facebook e ha parlato di progetti che l'imprenditore vorrebbe sviluppare in città ma che non sarebbero legati alle fatine
- caricamento letture
Il selfie del sindaco Corvatta con Iginio Straffi

Il selfie del sindaco Corvatta con Iginio Straffi

 

L’imprenditore Iginio Straffi a colloquio col sindaco Tommaso Corvatta. Non c’entrano però le Winx, bensì un interesse che il creatore del famoso cartone animato avrebbe su Civitanova. Da qualche mese infatti Straffi è sbarcato in città con un investimento sullo chalet Federico, sul lungomare nord, di cui possiede il 50%. A curarne la gestione tuttavia è l’altro socio, anche se l’imprenditore sarebbe interessato ad una possibile espansione su Civitanova per alcune attività che però esulano dal suo ramo imprenditoriale e dall’industria del cinema animato. Un incontro positivo per il sindaco Corvatta che però non si sbilancia sul motivo della visita (sembrerebbero esserci interessi legati all’edificazione di un’area ricreativa e servizi) ma in qualche modo solletica la curiosità postando sulla sua pagina una foto con l’imprenditore. «Iginio Straffi mi è venuto a trovare per discutere delle potenzialità di sviluppo della nostra città – scrive Corvatta su Facebook – e di eventuali ulteriori investimenti da parte sua oltre all’acquisizione di uno stabilimento balneare locale. È la seconda volta che lo incontro e ogni volta mi coinvolge con la sua profonda cultura e capacità di sognare». Corvatta non scioglie però l’arcano su quale sia questo interesse per lo sviluppo della città. Non corrisponde invece a verità l’ipotesi passata di bocca in bocca qualche mese fa relativa ad un museo delle Winx in riva al mare. Un’idea mai neanche lontanamente sfiorata nella mente nè di Straffi nè dell’amministrazione comunale.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X