Maceratese, lunedì l’addio a Bucchi:
Bordin resta in pole per la panchina

LEGA PRO - All'inizio della prossima settimana le parti metteranno nero su bianco l'accordo per la rescissione del contratto. Nuovo allenatore: l'ex mister della Triestina è l'indiziato numero uno con Romaniello, Epifani, D'Angelo e Trillini in seconda fila
- caricamento letture
Cristian Bucchi e Maria Francesca Tardella

Cristian Bucchi e Maria Francesca Tardella

di Andrea Busiello

Sono giorni di attesa in casa Maceratese. La società è bloccata sulla programmazione del futuro fino a quando non verranno rescissi i contratti di Cristian Bucchi e del suo staff. Dopo le vacanze a Dubai del mister (leggi l’articolo), lunedì dovrebbe essere il giorno della fumata bianca con le parti che si vedranno e metteranno nero su bianco l’uscita dal biancorosso del timoniere romano. Per Bucchi e per il suo staff, come noto ormai da tempo, c’è il Perugia in serie B per il futuro prossimo. Una volta chiusa la vicenda Bucchi la Maceratese potrà ufficializzare il nuovo allenatore e cominciare a programmare il progetto tecnico per il prossimo campionato di Lega Pro.

Roberto Bordin, indiziato numero uno per la panchina della Maceratese

Roberto Bordin, indiziato numero uno per la panchina della Maceratese

In pole position per guidare i biancorossi nel prossimo campionato c’è sempre l’ex mister della Triestina Roberto Bordin (leggi l’articolo) con Franco Gianangeli nel ruolo di vice. In seconda fila i profili di Romaniello (quest’anno alla Casertana), Epifani, D’Angelo e Trillini. Nei primi giorni della prossima settimana verrà svelato l’arcano e annunciato il nuovo timoniere biancorosso: l’obiettivo della società dovrebbe essere quello di confermare quanto di buono fatto fino ad oggi e provare a migliorare il campionato da poco concluso. Per questo motivo l’intenzione della presidente Tardella e del ds Stambazzi sembrerebbe essere quella di confermare diversi pezzi pregiati e costruire intorno a loro un gruppo giovane ma allo stesso tempo ambizioso: il Pescara, fresco di promozione in serie A, si è detto disposto a lasciare Altobelli e Karkalis in biancorosso. Forte, Colombi e Kouko sono i giocatori sotto contratto della Maceratese ma non è detto che almeno uno di loro possa partire in caso di offerte importanti da società di categoria superiore. Faisca, Sabato e Imparato potrebbero comporre di nuovo la retroguardia biancorossa nel prossimo campionato così come Belkaid dovrebbe rientrare in rosa dopo l’esperienza alla Lupa Roma. Tutte ipotesi di mercato plausibili ma che non possono decollare fino alla nomina del nuovo allenatore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X