Furti, truffe e spaccio di droga
Sgominata banda, 15 in manette

OPERAZIONE DIGGER - Perquisizioni fra Marche, Emilia Romagna e Veneto. Due arresti anche nel Maceratese
- caricamento letture

polizia 4Sgominato  un fiorente traffico di droga dalla squadra mobile di Ancona che ha concluso un’indagine durata due anni su una banda responsabile di furti, truffe spaccio di stupefacenti e rapine in villa. Quindici in totale gli arresti (due nel maceratese),  24 gli indagati (19 italiani, due albanesi, due magrebini, un macedone e un romeno), con perquisizioni condotte fra Marche, Emilia Romagna e Veneto. L’operazione, in codice ‘Digger’, escavatrice, è partita dalla scoperta del furto simulato di escavatori noleggiati da aziende edili per cantieri dell’Anconetano. In varie azioni, gli agenti hanno poi sequestrato 4 kg di marijuana, un kg di hascisc, cocaina ed eroina. Nel 2013 è stata sventata anche una rapina nella villa di un imprenditore del settore delle autodemolizioni: in quell’occasione i poliziotti arrestarono il capo dell’organizzazione e quattro pregiudicati di Trani, reclutati per la rapina e armati di una pistola cal. 7,65 con la matricola abrasa. Successive perquisizioni domiciliari nelle province di Ancona, Macerata, Rimini e Padova, hanno poi portato ad un ulteriore arresto e quattro denunce. Sequestrati anche 200 grammi di hascisc, 50 grammi e due piante di marijuana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =