Due maceratesi viaggiano a velocità folle,
schianto mortale al casello (VIDEO)

INFERNO IN A14 - Umberto Evangelista, 21enne di Macerata, era alla guida dell'Audi A3 che è piombata su una Punto a Ravenna. Stava tornando nelle Marche con un suo amico. Sono morti padre e figlio, residenti a Modena. IL FILMATO DELLE TELECAMERE
- caricamento letture

 

incidente ravenna 00

Clicca sull’immagine per guardare la registrazione dell’incidente

 

di Marco Cencioni

Sono di Macerata i due ragazzi coinvolti in un terribile incidente avvenuto al casello dell’autostrada A14 bis di Cotignola a Ravenna. L’Audi A3 in cui viaggiavano Umberto Evangelista, 21 anni, che si trovava alla guida e D.P. , di 22 anni, sbanda e finisce la sua corsa contro una Fiat Punto con all’interno una famiglia residente a Modena, ferma in attesa di ritirare il biglietto, schiacciandola completamente. Due morti. Il padre Andrea Giunta, 56 anni, originario di Caltanissetta e il figlio Michele di appena 19. Ricoverata in gravi condizioni all’ospedale “Bufalini” di Cesena anche la madre, M. C. D., 55 anni, originaria di Ariano Irpino in provincia di Avellino. Tornavano a casa dalle ferie.

Il tragico schianto è avvenuto ieri poco prima delle 14. L’Audi A3 nera con a bordo i due ragazzi di Macerata arriva a pochi metri dal casello a velocità elevata dopo aver percorso un lungo rettilineo con un tratto in lieve discesa. Come si vede dalle immagini delle telecamere che sorvegliano la barriera di Ravenna della A14 bis, diffuse dalla polizia, l’auto prima sbanda poi sbatte contro il guardrail (GUARDA IL VIDEO). Gli agenti della Polizia Stradale di Ravenna, che hanno eseguito i rilievi del caso, non hanno trovato nessuna frenata. Dopo l’urto con il cordolo che separa le due corsie il veicolo si catapulta in avanti, subisce una rotazione di novanta gradi e finisce sopra la Punto, incolonnata da pochi secondi all’interno di uno dei varchi autostradali in attesa di prelevare il biglietto di ingresso. La vettura finisce capovolta ma i due ragazzi, che portavano le cinture di sicurezza, sono praticamente illesi, medicati sul posto e poi trasportati per accertamenti agli ospedali di Ravenna e Lugo. Morti sul colpo, schiacciati dal tetto, padre e figlio che si trovavano sulla parte sinistra dell’auto. I lori corpi sono stati estratti dai vigili del fuoco, mentre è stata trasportata in condizioni gravissime all’ospedale la donna, che si trovava seduta di fianco al marito. L’urto ha spinto in avanti la Punto, che ha tamponato una Kia Sportage ferma al casello. Conducente e trasportata sono rimasti lievemente feriti.

I due giovani sarebbero stati in una discoteca a Rimini nella notte tra il 14 e il 15, poi si sarebbero fermati a fare una tappa intermedia nella mattinata di Ferragosto a Mirabilandia prima del ritorno a casa. La procura di Ravenna ha aperto un fascicolo per duplice omicidio colposo. I risultati delle analisi disposte sul conducente dell’Audi saranno ufficializzati domani mattina ma dai primi controlli sembra che il ragazzo maceratese sia negativo sia al test alcolemico che a quello tossicologico.

(Servizio aggiornato alle 20,22)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X