Investita mentre torna dal cimitero
Muore una donna

CORRIDONIA - E' successo pochi minuti prima delle 17 in via Zegalara. La vittima è Maria Pia Severini, 80 anni. A travolgerla una Opel Astra condotta da un uomo. Una nipote che abita lì vicino è corsa a vedere, dopo aver sentito il forte botto, e ha cercato di prestare i primi soccorsi alla zia
- caricamento letture
Incidente mortale Corridonia_FOto LB (7)

La polizia stradale sul posto

Maria Pia Severini

Maria Pia Severini

di Gianluca Ginella

(Foto di Lucrezia Benfatto)

E’ morta con un vasetto di fiori in mano, poco prima era stata al cimitero sulla tomba del marito: Maria Pia Severini, aveva 80 anni e aveva quasi finito di attraversare la strada sulle strisce pedonali lungo via Zegalara, a Corridonia, quando è stata travolta da un’auto. L’anziana è morta sul colpo. A soccorrerla per prima è stata la nipote, Michela Trisciani che stava a casa, non più di cento metri dal punto in cui è avvenuto l’incidente oggi pomeriggio pochi minuti prima delle 17, e ha sentito una forte frenata. «Mi sono affacciata e ho visto mia zia stesa per terra – racconta Trisciani –, era stata scagliata ad alcuni metri di distanza dopo l’impatto. Una scena terribile». Maria Pia Severini è stata travolta da una Opel Astra che stava scendendo lungo via Zegalara, alla guida un 42enne R.R. di Monte San Giusto. L’anziana aveva quasi finito di attraversare la strada quando è stata travolta dall’auto. L’urto non le ha lasciato scampo. Poco prima era stata al cimitero per trovare il marito, Umberto Ferranti, che si era spento lo scorso 17 febbraio. Maria Pia era legatissima al consorte e dal giorno della morte andava spesso al cimitero a portargli dei fiori sulla tomba. Cosa che aveva fatto anche oggi pomeriggio. Poi sarebbe andata a casa della sorella, che vive vicino al cimitero, e in serata sarebbe passata a casa. Grande la rabbia dei familiari di Maria Pia che già in passato avevano segnalato al Comune la pericolosità di quella strada, dove non ci sono marciapiedi e dove spesso le auto passano a tutta velocità. «Questa strada è la vergogna di Corridonia, qui le auto volano» dice Michela Trisciani, tra le lacrime di dolore per la zia morta e la grande rabbia che una cosa simile non sia stata evitata. Sul posto, per i soccorsi, sono intervenuti il 118 e la polizia stradale di Macerata che si è occupata di svolgere i rilievi dell’incidente. Altri accertamenti saranno svolti con l’ispezione cadaverica sul corpo dell’anziana. La donna era pensionata e aveva fatto la casalinga.

 

Incidente mortale Corridonia_FOto LB (6)

Incidente mortale Corridonia_FOto LB (5)
Incidente mortale Corridonia_FOto LB (3)

Incidente mortale Corridonia_FOto LB (2)

Incidente mortale Corridonia_FOto LB (1)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X