Paradosso Sassotetto, neve ma non si scia
La società: “Impianti aperti
ma strade bloccate”

SCI - Lo denuncia Umberto Antonelli. Molti turisti pronti a spendere nel week end non hanno potuto sciare per l'inagibilità delle carreggiate. Ira degli operatori: "Per noi è una delle poche fonti di guadagno". Chiesto l'intervento del prefetto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il presidente della Civitanovese Umberto Antonelli

L’amministratore della Sassotetto S.r.l. Umberto Antonelli

di Marco Ribechi

Duro colpo al turismo montano per la viabilità a singhiozzo nella zona appenninica (leggi l’articolo). Le strade che conducono agli impianti di risalita che alimentano tutto l’indotto economico legato agli sport invernali sono rimaste chiuse o poco agibili a causa della neve. Una situazione paradossale dato che la neve, per chi lavora nel settore, dovrebbe rappresentare una risorsa e non un ostacolo alla propria attività. La stagione sciistica marchigiana, come è noto, non è in grado di assicurare la fruibilità delle piste per tutto l’inverno a causa della mancanza della sua materia prima fondamentale, i fiocchi. Oltre alla natura ci sarebbero altre responsabilità che vanno a ledere un settore già in difficoltà. Come quelle che sottolinea Umberto Antonelli, amministratore della Sassotetto Srl che ha voluto puntualizzare con una nota alcuni aspetti determinanti per la sua attività. «Nonostante il forte vento di venerdì 30 gennaio con intensità media oltre i 100 km all’ora – spiega l’amministratore – e picchi superiori ai 150 km orari, la nostra società è stata in grado di garantire la perfetta funzionalità degli impianti di risalita ed ha mantenuto fruibili le aree di parcheggio poste in prossimità degli stessi. Quanto accaduto nel tratto stradale tra Sarnano e Sassotetto è stato causato dalla totale assenza di servizi pubblici necessari che reputiamo indispensabili per il mantenimento della percorribilità dell’unica strada di collegamento. Evidenziamo che tale tratto di strada è di competenza dell’amministrazione provinciale la quale, dietro nostra sollecitazione, ha risposto di essere impossibilitata a garantire il servizio di manutenzione, per mancanza di fondi (leggi l’articolo)». Inaccettabile secondo Antonelli la chiusura temporanea della strada di accesso agli impianti effettuata dalla polizia locale di Sarnano che sarebbe avvenuta nel fine settimana. «Ricordiamo che il comprensorio sciistico di Sassotetto – continua l’amministratore – è una delle poche risorse produttive per l’intero indotto territoriale. Impedire ai tanti appassionati di raggiungere gli impianti di risalita è di fatto un modo per rigettare risorse vitali per le attività commerciali della zona e spingere altrove i possibili utenti ed appassionati della montagna».

neve Sassotetto di Andrea Santanafessa

Neve a Sassotetto

«La scarsa neve degli ultimi anni ha limitato la frequentazione della montagna – prosegue – se poi, nelle sempre più rare occasioni, gli avventori vengono ricacciati indietro con false informazioni (a molti è stato detto che gli impianti erano chiusi), di certo non si garantisce un servizio adeguato né agli utenti, né tanto meno all’intero territorio montano». L’amministratore della Sassotetto Srl ha deciso di rivolgere un appello anche al prefetto di Macerata perché la situazione non solo non permette lo sviluppo di nuovi servizi ma addirittura danneggia quelli già presenti e consolidati. «Rivolgiamo un accorato appello al prefetto di Macerata affinché richiami alle proprie responsabilità le istituzioni competenti che devono assicurare i servizi di pubblica utilità necessari. L’interruzione di un pubblico servizio utile e necessario, viste le condizioni estreme ed impreviste dei giorni scorsi, può determinare inopportuni isolamenti a residenti e disagi ad occasionali avventori che, peggio ancora, potrebbero sfociare in tragedie ben più gravi. La presente società non ha competenze per svolgere tale necessario servizio ma è pronta a garantire la massima collaborazione per la risoluzione della problematica di concerto con l’amministrazione provinciale ed il Comune di Sarnano».

La strada ad Ussita

La strada ad Ussita

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X