Helvia Recina, su il sipario
C’è il derby d’alta quota

SERIE D - La capolista Maceratese ospita gli storici rivali della Civitanovese, terza in classifica. Fischio d'inizio alle 14.30. Tremila i biglietti venduti nel capoluogo mentre è soldout a Civitanova con 980 tagliandi staccati. I rossoblu cercano il riscatto dopo la sconfitta subìta nel match d'andata
- caricamento letture
La papera di Agresta decise il match d'andata(foto Picchio)

La papera di Agresta decise il match d’andata(foto Picchio)

Un momento della gara d'andata: la Maceratese espugnò il Polisportivo vincendo 2 a 1

Un momento della gara d’andata: la Maceratese espugnò il Polisportivo vincendo 2 a 1

di Andrea Busiello

E’ il momento di far parlare il campo. Dopo una settimana calda Maceratese e Civitanovese sono pronte ad affrontarsi nel derby dell’Helvia Recina in programma domani alle 14.30. La società biancorossa nella gara contro i rossoblu scenderà in campo con il nome del nuovo sponsor sulle maglie: si tratta di Banca Mediolanum che ha sposato il progetto “Maceratese” e dato linfa vitale alla società per tentare il salto di categoria (leggi l’articolo). Sale di ora in ora nel frattempo l’entusiasmo nelle due città: sono infatti circa 3mila i biglietti venduti destinati alla tifoseria biancorossa mentre da Civitanova a poche ore dalla chiusura della prevendita si registra il sold out con 980 tagliandi staccati. Non è da escludere che il match si possa giocare davanti a quasi 5mila spettatori per i quali la Questura ha adottato una serie di misure (leggi l’articolo).

La presidentessa Maria Francesca Tardella festeggia all'uscita dallo stadiodopo la vittoria a Civitanova

La presidentessa Maria Francesca Tardella festeggia all’uscita dallo stadiodopo la vittoria a Civitanova

Ma oltre al campanilismo in palio ci sono punti pesantissimi per la classifica: la Maceratese è prima in classifica con quattro punti di vantaggio sul Fano e cinque sulla Civitanovese. Trattasi dunque di un confronto chiave in vista del rush finale della stagione che decreterà la formazione destinata al salto di categoria tra i professionisti. Le due squadre arrivano con umori opposti al confronto. Da un lato la capolista che viaggia con il vento in poppa e senza aver mai conosciuto l’onta della sconfitta, dall’altro la Civitanovese protagonista di grandissime prestazioni e alcuni scivoloni clamorosi (vedi Jesi e Matelica).

Mister Magi si affiderà al suo undici, ormai collaudato da tempo. Nel 4-3-3 proposto dall’ex allenatore della Vis Pesaro troveranno spazio Fatone in porta (o Saitta), Cordova, Marini, Garaffoni e D’Alessio in difesa; Croce, Romano e De Grazia in mediana con Ferri Marini, D’Antoni e Kouko a comporre il tridente offensivo.

Nell’altra metà campo mister Mecomonaco si affiderà al solito 4-2-3-1 con Silvestri tra i pali; Ficola, Cossu, Aquino (ex di turno) e Mioni dietro; Bensaja e Bigoni a centrocampo; Forgione, Degano e Pintori come trequartisti e Amodeo unica punta. Sulla carta le due formazioni esprimono un gioco  offensivo e non è da escludere vedere un match particolarmente godibile ma la posta in palio potrebbe indurre le due formazioni ad aspettare l’avversario. Le risposte le darà solo il campo. Palla al centro alle 14.30 per un derby che potrebbe valere un’intera stagione.

La gara d’andata al Polisportivo terminò con la vittoria della Maceratese per 2 a 1: un rigore per parte prima della decisiva papera del portiere rossoblu Agresta (leggi l’articolo).

In basso le gallerie fotografiche del match d’andata:

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X