Civitanovese: che papera!
Il derby è della Maceratese

IL BIG MATCH DI SERIE D - Un rigore per parte prima dell'incredibile errore del portiere rossoblù Agresta che fissa il risultato sul 2 a 1. I biancorossi espugnano il Polisportivo nella partita più attesa dell'anno e restano solitari in vetta alla classifica a punteggio pieno
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

(In alto la galleria fotografica di Guido Picchio)

Maceratese in festa dopo il rigore trasformato da D'Antoni

Maceratese in festa dopo il rigore trasformato da D’Antoni

di Andrea Busiello

(foto intorno al testo di Lucrezia Benfatto)

Papera indigesta per la Civitanovese. L’animale simbolo della festività di San Giuliano, patrono di Macerata, e’ rappresentato dall’incredibile errore del portiere rossoblù  Agresta. Una papera che fissa il risultato sul 2 a 1 per la Maceratese nella partita più attesa dell’anno dalle due città. E così i tifosi biancorossi possono cantare: “La capolista se ne va. La capolista se ne va”.  Una partita maschia, giocata con ardore su ambo i fronti da due squadre destinate ad un campionato d’alta classifica. A decidere il derby del Polisportivo è stata dunque un’autentica papera del giovane portiere Giacomo Agresta. Corre il 30′ del primo tempo quando Croce batte un calcio di punizione innocuo dai 30 metri con l’estremo difensore rossoblu che sbuccia clamorosamente il pallone e sfera che si deposita in rete. E’ il gol del 2-1 per la Maceratese (in precedenza le reti su calcio di rigore prima di Amodeo e poi di D’Antoni). Nella ripresa, nonostante l’uomo in più per l’espulsione di Ficola, la formazione di Magi ha rischiato più volte di subire il gol del pareggio da parte di una Civitanovese apparsa tonica e pimpante fino al 90′. Con il successo odierno la Maceratese porta a cinque le vittorie consecutive tra Coppa e campionato da inizio stagione e rimane in vetta alla classifica, in solitario, con 9 punti, due lunghezze avanti a Chieti e Sambenedettese.

I giocatori della Maceratese sotto la curva dopo il gol del 2 a 1 di Croce

I giocatori della Maceratese sotto la curva dopo il gol del 2 a 1 di Croce

La Civitanovese era passato in vantaggio dopo 8 minuti di gioco con il calcio di rigore trasformato da Amodeo

La Civitanovese era passata in vantaggio dopo 8 minuti di gioco con il calcio di rigore trasformato da Amodeo

LA CRONACA – Parte subito forte la Civitanovese che al primo affondo segna subito il gol del vantaggio. Siamo al 7′ quando Amodeo entra in area di rigore e viene steso da Cordova: per il direttore di gara non ci sono dubbi e concede il calcio di rigore. Dal dischetto il centravanti non perdona e porta in vantaggio i rossoblu. La Maceratese, stordita, rimedia tre cartellini gialli in 15′: prima Cordova, poi Romano e Marini. Al 19′ bruttissimo episodio non rilevato dal direttore di gara: l’ex Aquino colpisce con una testata Ferri Marini davanti l’area rossoblu ma l’arbitro non si accorge di nulla. Al 25′ Romano entra in area e viene steso da Cossu. Altro rigore ineccepibile. Dagli 11 metri è D’Antoni a realizzare e ristabilire la parità. La Civitanovese accusa il colpo e viene schiacciata nella propria metà campo dalla formazione di Magi. Al 30′ arriva il gol che decide il match. Calcio di punizione da oltre 30 metri calciato forte da Croce, pallone che sembra di facile preda di Agresta ma il numero uno di casa sbuccia clamorosamente la sfera e pallone che entra docile docile in fondo al sacco per la gioia dei supporter maceratesi. Fino al termine del primo tempo è la formazione di Magi a sfiorare la rete. Al 40′ l’occasione, ghiotta, capita sui piedi di Kouko ma la sua conclusione da dentro l’area termina sull’esterno della rete. Si va al riposo con la Maceratese avanti 2-1.

La papera di Agresta (foto Picchio)

La papera di Agresta (foto Picchio)

Tifosi Maceratese (11)Ad inizio ripresa mister Mecomonaco inserisce Della Penna e Forgione per Margarita e Ferrini. La Maceratese da la sensazione di non voler rischiare nulla e bada a difendersi nella propria metà campo. Al 18′ fallo di Ficola su D’Alessio e per il direttore di gara arriva il secondo giallo e conseguente espulsione per il terzino rossoblu. Con la Civitanovese in 10 sembra tutto facile per la squadra allenata da Magi ma così non è perchè i rossoblu gettano il cuore oltre l’ostacolo e sfiorano più volte il pareggio. Al 22′ è l’intervento provvidenziale di testa di Garaffoni a salvare la Rata dalla capitolazione mentre al 32′ il tiro di Aquino dal limite dell’area termina sul fondo. Mister Magi manda in campo forze fresche (Capparuccia, Perfetti e Bartolini) ma sono sempre i rossoblu, nonostante l’inferiorità numerica, a sfiorare la rete. Al 38′ conclusione di Mioni da fuori con pallone che termina fuori. Al 47′ espulso il DG rossoblu Giorgio Bresciani per proteste. L’ultima emozione del match la regala la conclusione dalla distanza di Della Penna con Fatone attento nella respinta. Il derby è della Maceratese ma la Civitanovese esce a testa alta. Due squadre destinate a recitare un ruolo da protagonista nel campionato di serie D.

***

La tifoseria della Civitanovese

La tifoseria della Civitanovese

L'esultanza di Marco Croce dopo il gol

L’esultanza di Marco Croce dopo il gol

Il tabellino:

CIVITANOVESE 1 – MACERATESE 2

CIVITANOVESE: Agresta 4, Ficola, 5 Mioni 6.5, Bensaja 6, Aquino 5.5, Cossu 6, Margarita 5 (46′ Della Penna 6.5), Ferrini 5.5 (51′ Forgione 5.5), Amodeo 6.5, Degano 6 (83′ Mengali sv), Pintori 6.5. All: Mecomonaco.

MACERATESE: Fatone 6, Cordova 5.5, D’Alessio 6, Croce 7.5 (82′ Perfetti sv), Garaffoni 7.5, Marini 7, De Grazia 6.5, Romano 6.5, D’Antoni 6.5 (72′ Capparuccia 6.5), Ferri Marini 6, Kouko 6 (78′ Bartolini sv). All: Magi.

ARBITRO: Zingarelli di Siena.

RETI: 8′ Amodeo (rig.), 25′ D’Antoni (rig.), 30′ Croce.

NOTE: Spettatori 2.500 (652 nel settore ospiti). Espulsi Ficola al 18′ del seconto tempo per somma di ammonizioni e il DG della Civitanovese Bresciani al 47′ del st per proteste. Ammoniti: Cossu, Cordova, Croce, Marini, Romano e Perfetti.

Sugli spalti i sindaci Tommaso Corvatta e Romano Carancini

Sugli spalti i sindaci Tommaso Corvatta e Romano Carancini

Civitanovese-Maceratese (9)

 

Civitanovese-maceratese (17)

Il portiere della Civitanovese Giacomo Agresta

Tifosi Maceratese (8)Tifosi_Civitanovese (12)

Civitanovese-maceratese (3)

Civitanovese-maceratese (31)

 

Tifosi Maceratese (7)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X