Macchina oraria, il re magio arriva
a una settimana dall’Epifania

MACERATA - Procedono a ritmi serrati i lavori strutturali e per il completamento del restauro. Il sindaco Carancini: "Siamo ottimisti. Oggi un sopralluogo per studiare al dettaglio dei centimetri la circonferenza che ospiterà il planetario. Entro fine gennaio le opere alla torre saranno completate poi un rendering virtuale per vedere il risultato finale"
- caricamento letture
Carancini_Lavori torre Macerata (1)

Il sindaco Carancini con i tecnici di “Opera” durante il sopralluogo di questo pomeriggio

 

Carancini_Lavori torre Macerata (4)di Claudio Ricci

(foto di Lucrezia Benfatto)

I re magi arrivano in ritardo a Macerata. «Il primo sarà pronto per domani» annuncia il sindaco Romano Carancini anticipando alcune novità sui lavori di restauro della macchina oraria della torre civica. Sale l’attesa intanto per il primo rintocco. In vista dell’inaugurazione prevista per il giorno di Pasqua, domenica 5 aprile, i lavori procedono a ritmo serrato e l’amministrazione comunale si concede pronostici ottimistici.   Nel pomeriggio c’è stato un sopralluogo del primo cittadino Romano Carancini e dei tecnici della ditta “Opera” di Firenze che si occupa della realizzazione del quadrante e del planetario. «La ricognizione di oggi – ha commentato Carancini – ci fa essere ottimisti. Con il tecnico, Laura Schiatesi, stiamo procedendo al calcolo al dettaglio dei centimetri della circonferenza esterna per l’inserimento della macchina nel foro praticato nella torre. Entro fine gennaio i lavori strutturali saranno completati, questo grazie anche alla competenza della ditta che si è aggiudicata l’appalto. Il planetario è composto di un parallelepipedo con un pistone inserito che permette alla macchina di fuoriuscire e mostrare il movimento dei pupi ». Una dichiarazione che placa le chiacchiere dell’ultima ora su possibili problemi tecnici ravvisati dagli operai proprio nelle operazioni di inserimento della macchina. Ma non quelle del presidente dell’associazione Nuovo Cinema, Maurizio Rinaldelli Uncinetti sulla legittimità dell’operazione culturale “orologio” (leggi l’articolo). «Non solo non ci sono problemi – rassicura da parte sua il sindaco – ma abbiamo buoni motivi di pensare che la data fissata per l’inaugurazione poteva anche essere anticipata. Domani uscirà dai laboratori il primo Re Magio mentre settimana prossima avremo un rendering (immagine in computer grafica dei lavori completati) che darà un quadro completo dei lavori ultimati».

Lavori torre MAcerata (2)

La lapide rimossa per far posto all’orologio

I pupi originali dell'orologio della torre civica

I pupi originari dell’orologio della torre civica


Lavori torre MAcerata (1)

Carancini_Lavori torre Macerata (3)

Carancini_Lavori torre Macerata (2)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X